Utente 439XXX
Salve dottore, ho 34 anni e ho fatto queste analisi del sangue perché da un mese avevo una febbricola che oscillava da 36.5 a 37.2, mai al di sotto o al di sopra, accompagnata da stanchezza, debolezza, inizialmente anche mal di gola, fastidio generale alle orecchie. Ora sono passati due mesi e nell' arco della giornata capita di raggiungere ancora i 37.2 tutti i giorni.mi ê rimasta solo tanta stanchezza, capogiri e a volte una morsa alle tempie. Vado spesso anche al bagno. Questo ê parte del referto:
Ematologia
Globuli bianchi 7.26
Globuli rossi 4.29
Piastrine 343
Emoglobina 9.1<
Ematocrito. 30.4 ℅ <
Volume corpuscolare medio 62.0<
Concentrazione HB media 18.6<
MCHC 30.0<
RDW. 17.6℅ >
Neutrofili. 67.3%
Linfociti. 26.2%
Monociti. 5.1%
Eosinofili 0.4%<
Basofili 1.0%
Neutrofili 4.88
Linfociti 1.90
Monociti. 0.37
Eosinofili. 0.03
Basofili. 0.07
MPV. 9.1
PDW. 16.7

Nell' elettroforesi ê tutto nella norma tranne gamma 20.3% >

E le invio anche i risultati autoimmunità

Anticorpi anti nucleo Reattivo
Titolo. 1:80

Anticorpi anti ENA. Non Reattivo

Gruppo Torch
Ab anti citomegalovirus. IgG < 5.00
Ab anti citomegalovirus igM 6.00
Ab anti toxoplasma igG < 3.00
Ab anti toxoplasma IG M. <. 3.00


Virus Epstein Barr

IgG anti EA. 0.2
IgG. Anti VCA. > 8.0
IgM. Anti VCA 0.2
IgG. Anti EBNA. > 8.0.

Le chiedo urgentemente un suo parere su cosa ho oppure ho avuto e cosa dovrei fare secondo lei.
Sono molto preoccupata perché non ho avuto un riscontro tale da farmi stare serena da parte del mio medico.

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signorina,
A parte il fatto che non mi ha messo accanto ai valori il range di riferimento, che putroppo varia da un laboratorio ad un'altro,
lei è molto anemizzata e tutto lascia pensare ad una anemia microcitica da carenza di ferro.
Quando si fa un emocromo la ferritina non si deve tralasciare perchè è vero che tutto lascia pensare che la sua sia bassisima, ma fino a che non si abbia la prova provata parleremmo del sesso degli angeli.
E' chiaro che con 9 di Emoglobina lei si regga a stento in piedi.
Che cosa vuole aspettare che si abbassi ulteriormente e insorga uno scompenso cardiaco ad alta gittata?
Vada lunedì dal suo medico, faccia in fretta sideremia, ferritina e transferrina e poi se il caso bisognerà capire perchè lei è anemica: flussi abbondanti? Scarso introito con la dieta? Perdite occulte dal tratto Gastro intestinale? Malfunzionamento della transferrina? Oppure, ipotesi da non scartare, una Thalassemia minor? nel qual caso il ferro sarebbe paradossalmente alto e lei nei precedenti emocromo dovrebbe evidenziare valori della Hb e dell'MCV abbastanza costanti?
Faccia sapere se vorrà. Ma non perda ulteriore tempo perchè se è il caso dovrà fare un carico di ferro per via endovenosa, valutando la risposta reticolocitaria che è fondamentale. Oppure valutare altre ipotesi diagnostiche.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 439XXX

Gentilissimo Dottor Caldarola, per prima cosa la ringrazio per la risposta così tempestiva. Mi scuso per non aver riportato i valori di riferimento che inserisco immediatamente. Mi sono rivolta a lei perché il mio medico infatti mi sta facendo perdere molto tempo e non capisco perché non voglia farmi approfondire e capire la causa di questa anemia. Inizialmente mi ha detto di avere la mononucleosi e di stare tranquilla perché passava da sola. Non serena ho insistito affinché guardasse meglio gli altri valori tra cui i globuli rossi.Alla fine si ê corretta dicendo che la mononucleosi l' ho avuta due mesi fa, che la febbricola può durare anche tre mesi e che sono un po' anemica forse microcitemica. Allora le ho chiesto una cura e mi ha prescritto ferraguna per un mese che prendo da due giorni e prefolic 15 che dovrei prendere a giorni alterni per 3 mesi. Quest'ultimo l' ho preso solo ieri e non so se continuare perché ho letto che 15 mg di acido folico sono troppi. Purtroppo ho perso un po' di fiducia nel mio medico tanto da voler andare da uno specialista proprio perché non sapevo quali analisi fare per approfondire, grazie a lei ora so cosa chiedere lunedì. Approfitto ancora e le chiedo se può essere utile la ricerca del sangue occulto nelle feci, l'urinocoltura o altro. Dottore io non credo proprio di avere contratto la mononucleosi e se la febbre può dipendere da questa,mi può togliere questi dubbi? La cura secondo lei posso farla? Il ferro aiuta ma l' acido folico? Nel frattempo sto cercando di seguire una dieta ricca di ferro. Lunedì andrò subito a pretendere che mi prescriva le analisi e appena fatte dovrò disturbarla per chiedere il suo preziosissimo parere medico. Ancora grazie. Buon fine settimana
Analisi con i valori di riferimento
Ematologia
Globuli bianchi 7.26 (4.00-10.00)
Globuli rossi 4.29. (3.80-5.10)
Piastrine 343. (130-400)
Emoglobina 9.1< (12.0-16.0)
Ematocrito. 30.4 ℅ < (37.0-47.0)
Volume corpuscolare medio 62.0< (81.0-99.0)

Concentrazione HB media 18.6< (27.0-31.0)

MCHC 30.0< (32.0-36.0)
RDW. 17.6℅ > (11.5-15.5)
Neutrofili. 67.3% (45.0-75.0)
Linfociti. 26.2% (20.0-48.0)
Monociti. 5.1% (2.5-12.0)
Eosinofili 0.4%< (0.5-5.5)
Basofili 1.0% (0.2-2.0)
Neutrofili 4.88. (1.80-7.50)
Linfociti 1.90 (1.20-4.00)
Monociti. 0.37 (0.20-1.00)
Eosinofili. 0.03 (0.00-0.50)
Basofili. 0.07 (0.00-0.15)
MPV. 9.1 (7.4-13.4)
PDW. 16.7 (0.0-99.0)

Nell' elettroforesi ê tutto nella norma tranne gamma 20.3% > (11.0-19.0)

E le invio anche i risultati autoimmunità

Anticorpi anti nucleo Reattivo
1:80. > 1:40
Pattern omogeneo

Anticorpi anti ENA. Non Reattivo

Gruppo Torch
Ab anti citomegalovirus. IgG < 5.00 (0.00-14.00)
Ab anti citomegalovirus igM 6.00
(0.00-22.00)
Ab anti toxoplasma igG < 3.00
(0.00-8.80)
Ab anti toxoplasma IG M. <. 3.00
(0.00-8.00)


Virus Epstein Barr

IgG anti EA. 0.2 index (0.1-0.8)
O.9-1.0 dubbio
1.1-8.0 positivo

IgG. Anti VCA. > 8.0 index (0.1-0.8)
0.9-1.0 dubbio
1.1- 8.0 positivo
IgM. Anti VCA 0.2. Index (0.1-0.8)
0.9-1.0 dubbio
1.1-8.0 positivo
IgG. Anti EBNA. > 8.0. Index(0.1-0.8)
0.9-1.0 dubbio
1.2-8.0 positivo

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
quando c'è una anemia importante come la sua, dica alla dott.ssa, che occorre indagare sulle cause che la determinano prima di qualunque impostazione terapeutica.
Perchè vede, se lei è microcitemica il ferro non le fa bene, anzi la può danneggiare; se lei ha una anemia ferropriva il ferro nel suo caso va iniziato per via EV ma solo dopo aver valutato la Sideremia, La Ferritina e la transferrina con l'indice di saturazione della medesima.
Ma soprattutto va capito perchè lei ha poco ferro!
Somministare ferro e acido folico sic et simpliciter ad una Paziente con 9gr/dl di Hb è una pratica dissennata che non ha nessun razionale.
Queste cose se lei le chiede a un brillante studente di medicina del IV anno gliele sa dire, anzi deve saperle spiegare a pena di consigliargli di cambiare facoltà.
Lei FORSE ha avuto una mononucleosi 10 anni fa non due mesi fa.
Il pattern anti nucleo di 1:80 omogeneo non ha nessun significato clinico ed è di riscontro frequentissimo in persone sane.
Io le consiglio di valutare:
-Sideremia, Ferritina, e Transferrina con Indice di saturazione
-Folati e Vitamina B12
-ELETTROFORESI DELL'EMOGLOBINA
-Reticolociti
-Indici di flogosi: VES, PCR,Mucoprotidemia, Ceruloplasmina, Frazioni C3 - C4 del Complemento, Fibrinogeno.
-Valutazione della Funzionalità renale (Azotemia - Creatinina e Uricemia- Elettroliti (sodio - Potassio - Magnesio - Fosforo - Calcio - Acido Urico)
-Valutazione della funzionalità Epatica (GOT/AST - GPT/ALT - Biliribinemia totale e frazionata - GGT - Fosfatasi alcalina - LDH)
-Un esame delle urine con sedimento e a parte una Urinocultura con eventuale ABG.
Ma queste cose avrebbero dovuto essere un "parto spontaneo" della mente della sua dott.ssa che viene pagata dalla Comunità 6 - 7000 EUR/mese per stare a fare la scribacchina dietro una scrivania.
Perchè vede lei ha dei globuli rossi piccolissimi ed è probabile che sia microcitemica: ma finchè non conosciamo almeno il suo ferro di deposito, come le ho già detto, una diagnosi non la possiamo fare.
Le consiglio altresì, di consultarsi con la "professionista" per valutare la sospensione, fino all'esito degli esami, della terapia in atto: l'acido folinico non è tossico perchè il di più viene eliminato rapidamente con le urine, ma Ferro e Acido Folinico possono alterare i risultati degli esami e rendere una diagnosi limpida intorbidata e complicata.
Sperando di esserle stato utile le auguro un buon fine settimana e le porgo cari saluti.
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 439XXX

Gentilissimo Dottor Caldarola,
Concordo su tutto quel che ha affermato soprattutto riguardo alla "specialista" che dovrebbe svolgere il suo lavoro scrupolosamente senza costringere i pazienti a rivolgersi ad uno specialista a pagamento. Per questo sono molto adirata e diventata ansiosa proprio perché non mi é stata data l' attenzione che meritavo. Ora sono passati due mesi e ho paura di aver perso tempo soprattutto in vista del fatto che fra due mesi dovrò lasciare la mia città per lavoro e vorrei stare bene. La ringrazio per aver precisato tutti gli esami che dovrò fare e che pretenderó. Stamattina ho preso solo il ferro ma sospenderò tutta la terapia. Crede che una settimana basti per smaltire tre dosi di ferro e una di acido folico e procedere col prelievo?
Nel caso dovesse servire uno specialista, a chi posso rivolgermi? Un ematologo? Mia madre che vive in un altra città mi ha informata di avere appuntamento da un endocrinologo per problemi alla tiroide, in famiglia ne soffrono a quanto pare. Che ci sia un nesso? Non so più cosa pensare. Devo solo ringraziarla per l' interesse al mio caso, per la tempestività delle risposte e per la professionalità che ogni medico dovrebbe avere e che ogni paziente spera di trovare. Buon fine settimana e spero di poterla aggiornare e avere informazioni utili presto

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Cara Signora,
le ribadisco, per essere "politically correct", di avvisare la sua dott.ssa della intenzione di sospendere la terapia.
Tre dosi di ferro le permettono di fare gli esami anche in settimana.
Eventualmente lo specialista a cui fare riferimento è l'Ematologo e non l'Endocrinologo.
All'Università il un mio Professore mi diceva sempre: "bravo Vincenzo... ma hai fatto meno della metà del tuo dovere...."
Era un invito a non adagiarsi sugli allori.
Ma erano tempi diversi.
Oggi sono quasi tutti grandi geni con grandi blasoni.....di carta pesta. Tranne le dovute eccezioni.
A presto,
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#6] dopo  
Utente 439XXX

Grazie ancora , mi sento già più sollevata perché la peggior cosa per un paziente è non sentirsi capito, ma abbandonato. Oggi so almeno cosa fare perché un medico che ama il suo lavoro e lo sa fare è incoraggiante. Le auguro un sereno fine settimana.

[#7] dopo  
Utente 439XXX

Gentilissimo Dott. Caldarola,
sono costretta a disturbarla nuovamente date le novità. Lunedì ho visto il mio medico. Nonostante la sua convinzione di avermi già fatto fare tutte le analisi possibili, che fossi anemica e microcitemia, dopo la mia insistenza e con analisi alla mano che non avevo fatto e che ho preteso, mi ha prescritto alcune da ripetere e aggiunte delle altre, incluse feci occulte. Addirittura ha affermato che mancavano solo le analisi per la celiachia, che potrebbe non essere esclusa. (Anemica, microcitemica e l' ho saputo grazie alla sua collega, magari sono anche celiaca).
Torniamo al motivo per cui le ho scritto, le ho chiesto del ferro, se potevo staccare per poter fare le analisi sabato e lei mi ha detto di prenderlo comunque. Nel dubbio, (lecito visto come si è comportata)mi chiedo se dopo una settimana di ferroguna oggi, mi conviene fare le analisi sabato. Le porgo questa domanda perché le ultime analisi mi sono costate un bel po' e non vorrei spendere altre 150 euro inutilmente, oltre ad altre visite che dovrei fare. Grazie

[#8]  
44918

Cancellato nel 2018
cara Signora,
Cinque giorni fa lei aveva fatto tre gg di terapia marziale.
Gli esami poteva farli.
Ovviamente se ha proseguito e complessivamente ha fatto 8 gg, aspetti 10 gg senza assumere ferro e poi faccia gli esami.
Mi rendo conto che con la crisi in atto i costi sono ingenti.
Per quanto riguarda la celiachia....faccia pure le analisi.
Che in caso di positività andranno confermate con la biopsia duodenale.
M io credo, con 62 di MCV che lei sia microcitemica e affetta da Beta Thalassemia minor.
Questo lo confermerà l'elettroforesi dell'Emoglobina che diventa un esame imprescindibile.
Mi faccia sapere se vorrà,
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#9] dopo  
Utente 439XXX

Gentile Dott. Caldarola,
Ha ragione, ho smesso di prendere acido folico, avrei potuto riflettere meglio anche sull' assunzione di ferro, ora mi toccherá aspettare il prossimo sabato. Comunque il medico mi ha fatto ripetere protidogramma, transferrina, immunoelettroforesi,proteina c reattiva e ricerca del virus epstein barr, emocromo(hb, gr,gb,hct,plt.ind.deriva.,f.l.).
Avevo chiesto sideremia,azotemia,creatinina,uricemia, reticolociti,e altro ma guardando ora mi sto rendendo conto che non ci sono? HA preferito prescrivermi 7analisi per la celiachia, se non erro, alcuni per la tiroide, insomma mi chiedo se servano queste analisi o è il caso di ribadire che mancano le più importanti. Sono veramente sfinita e insoddisfatta.
Grazie ancora per la sua attenzione e pazienza.

[#10]  
44918

Cancellato nel 2018
Cara signora,
capisce che io le posso fornire un input ma non posso obbligare il suo curante a valutarla come ritengo io.
Se è insoddisfatta cambi medico, fa prima.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.

[#11] dopo  
Utente 439XXX

Carissimo Dott. Caldarola,
Effettivamente lei ha fatto anche troppo. Avrei voluto cambiare medico ma non riuscirei a fare nemmeno in tempo, fra due mesi dovrò trasferirmi da Roma in Trentino e spero di riuscire a risolvere prima questa situazione.
La ringrazio per il suo aiuto e
Buon fine settimana

[#12]  
44918

Cancellato nel 2018
Anche a lei!
E buone cose!
cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#13] dopo  
Utente 439XXX

Buongiorno carissimo Dott.Caldarola,
Devo disturbarla nuovamente ma ho urgentemente bisogno del suo aiuto.
Le mando i risultati delle analisi anche se parziali, a giorni dovrò fare un altro prelievo.

Proteina c reattiva. <0.100 mg 0.00-0.80
Trasferrina 289.0 200.0-400.0

Virus Epstein Barr
IgG Anti-EA 0.2 0.1 -0.8
0.9-0.1 dubbio
1.1-8.0 positivo
IgG anti-VCA > 8.0 0.1-0.8
0.9-1.0 dubbio
1.1-8.0 positivo
IgM anti-VCA 0.2. 0.1-0.8

IgC anti-EBNA. > 8.0 0.1-0.8


Diagnostica celiachia
IgA anti-endomisio Non reattivo
IgG anti-endomisio. Non reattivo

IgA anti-transglutaminasi
0.5u/ml 0.0-14.9

IgA anti-gliadina deamidata
4.0 0.0-14.9
IgG anti-gliadina deamidata
0.5. 0.0-14.9


Proteine totali 7.80g/dl 6.60-8.70

Protidogramma
Elettroforesi sieroproteica
Albumina ℅. 57.4 50.0-66.0
Alfa1 3.8. 2.9-5.0
Alfa2. 8.0 6.0-13.0
Beta1. 6.60 4.50-8.50
Beta2. 3.80 3.50-7.00
Gamma. 20.4 > 11.0-19.0
Albumina# 4.48 3.50-5.65
Alfa1#. 0.30 0.15-0.40
Alfa2#. 0.62 0.50-1.30
Beta1#. 0.51 0.30-0.75 Beta2# 0.30 0.25-0.70
Gamma#
Rapporto albumina/globuline
1.35. 1.10-1.80

Immunoprotidologia
Immunofissazione siero (qualitativamente nella norma)

Sierologia
TSH 1.94. 0.27-4.20
FT4. 10.3. 9.3-17.0

Dottore mi preoccupa la proteina c reattiva che negli esami precedenti il medico non mi ha fatto analizzare. Una infiammazione in corso forse? Mi dica di più la prego.
Nel protidogramma i valori sono poco differenti da un mese fa e gamma da 20.3 è oggi a 20.4.
Mi mancano esami importanti già prescritti come emocromo(hb, gr,gb, hct,plt, indirizzo.deriv.,f.l )
Ferro, ferritina,, anticorpi anti tireoperossidasi(abtpo),anticorpi anti tireoperossidasi(abtg).
Visto che devo ancora farli, alla luce dei nuovi risultati, mi consiglia di farmene prescrivere altri?
Scusi magari posso sembrare apprensiva ma Sono ormai due mesi che ho questa febbre che ieri è salita anche a 37.5 con brividi e la superficialità con la quale sono state considerate le mie analisi mi ha resa ansiosa.
La ringrazio

[#14]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
di cosa si preoccupa.
In matematica 0.100 equivale a 0.1!
Deve considerare il primo numero dopo la virgola, gli zeri non hanno valore.
Avrebberoo potuto scrivere 0.1000000000: in pratica sempre 0.1 è il risultato.
Non vedo che altro si debba fare prescrivere.... Forse una terapia per l'ansia.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#15] dopo  
Utente 439XXX

Gentile Dott.Caldarola,
Probabilmente ha ragione sull'ansia, devo leggere con più calma, ma qualcosa ci sarà che non va.
La proteina c allora va bene.
Con le prossime analisi verificheremo se si tratta di semplice anemia o microcitemia come mi hanno detto, a questo punto spero venga fuori la causa di questi sintomi e una cura appropriata.
Spero di poter avere il suo consulto per i risultati che ancora non ho.
Nell'attesa la ringrazio ancora per la gentile attenzione e le auguro buona giornata.

[#16]  
44918

Cancellato nel 2018
Buona giornata anche a lei!
Dott. Caldarola.

[#17] dopo  
Utente 439XXX

Buongiorno gentilissimo Dottor Caldarola, come anticipato ecco tutte le analisi complete appena fatte.
Aspetto la sua gentile risposta.

Emocromo
Globuli bianchi 6.07 (4.00-10.00)
Globuli rossi 4.78. (3.80-5.10)
Piastrine. 284. (130-400)
Emoglobina 9.0 (12.0-16.0)
Ematocrito 30.8< (37.0-47.0)
Volume corpuscolare medio
64.5< (81.0-99.0)
Concentrazione HB media
18.9< (27.0-31.0)
MCHC 29.3< (32.0-36.0)
RDW 19.0> (11.5-15.5)
Neutrofili% 67.6. (45.0-75.0)
Linfociti%. 24.5 (20.0-48.0)
Monociti% 6.5. (2.5-12.0)
Eosinofili% 0.7 (0.5-5.5)
Basofili% 0.7 (0.2-2.0)
Neutrofili # 4.10. (1.80-7.50)
Linfociti # 1.49 (1.20-4.00)
Monociti# 0.39 (0.20-1.00)
Eosinofili# 0.04 (0.00-0.50)
Basofili# 0.04. (0.00-0.15)
Mpv 9.2 (7.4-13.4)
Pdw 16.5. (0.0-99.0)


Sideremia 2.3< (6.6-26.0)

Anti-tireoglobulina 644> (0-115)
Anti-tipo. 16 (0-34)
Ferritina 3<. (13-400)

Esami urine negativo
Ricerca sangue occulto nelle feci
<10. (<50)


Proteina c reattiva. <0.100 mg 0.00-0.80
Trasferrina 289.0 200.0-400.0

Virus Epstein Barr
IgG Anti-EA 0.2 0.1 -0.8
0.9-0.1 dubbio
1.1-8.0 positivo
IgG anti-VCA > 8.0 0.1-0.8
0.9-1.0 dubbio
1.1-8.0 positivo
IgM anti-VCA 0.2. 0.1-0.8

IgC anti-EBNA. > 8.0 0.1-0.8


Diagnostica celiachia
IgA anti-endomisio Non reattivo
IgG anti-endomisio. Non reattivo

IgA anti-transglutaminasi
0.5u/ml 0.0-14.9

IgA anti-gliadina deamidata
4.0 0.0-14.9
IgG anti-gliadina deamidata
0.5. 0.0-14.9


Proteine totali 7.80g/dl 6.60-8.70

Protidogramma
Elettroforesi sieroproteica
Albumina ℅. 57.4 50.0-66.0
Alfa1 3.8. 2.9-5.0
Alfa2. 8.0 6.0-13.0
Beta1. 6.60 4.50-8.50
Beta2. 3.80 3.50-7.00
Gamma. 20.4 > 11.0-19.0
Albumina# 4.48 3.50-5.65
Alfa1#. 0.30 0.15-0.40
Alfa2#. 0.62 0.50-1.30
Beta1#. 0.51 0.30-0.75 Beta2# 0.30 0.25-0.70
Gamma#
Rapporto albumina/globuline
1.35. 1.10-1.80

Immunoprotidologia
Immunofissazione siero (qualitativamente nella norma)

Sierologia
TSH 1.94. 0.27-4.20
FT4. 10.3. 9.3-17.0

[#18]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Verosimilmente lei è microcitemica per Thalassemia minor ma ha anche una componente di anemia sideropenica, dato che sia il ferro che la Ferritina sono a valori bassissimi.
Va capito perchè perde ferro: essendo negativo il SOF è probabile, dietro conferma, che lei abbia dei flussi abbondanti che le fanno perdere molto sangue.
Oppure introduce poco ferro con la dieta.
Non c'è null'altro da segnalare, se non che ha in corso una tiroidite autoimmune, per il momento in compenso funzionale, che andrà valutata mensilmente.
Per ora non occorre terapia.
Al prossimo controllo non dimentichi di eseguire l'Elettroforesi dell'Emoglobina che è un esame banale ma è l'unico in grado di confermare se lei sia talassemica.
Ovviamente deve avviare la terapia marziale: con il valori che si ritrova io sarei per un carico di Ferro EV: si possono usare i nuovi prodotti a base di Carbossimaltosio Ferrico in perfusione, che si devono fare necessariamente in Ospedale, perchè la vendita al pubblico è vietata, o il vecchio Ferlixit Fiale che si può tranquillamente fare in casa.
Se il suo medico curante abbia reticenze alla terapia iniettiva, si rivolga a un ematologo ospedaliero perchè nel suo caso il ferro per os ci metterebbe secoli a reintegrare le sue riserve e le darebbe non pochi problemi gastrici e intestinali.
La mononucleosi è vecchissima. Non è celiaca.
Cari saluti.
Dott. Caldarola.

[#19] dopo  
Utente 439XXX

Gentilissimo Dottor Caldarola,
Come sempre le sue risposte mi aiutano a capire senza impazzire. Se sono andata fino in fondo è solo grazie a lei, il mio medico nemmeno mi voleva prescrivere queste analisi. Quando le ho parlato dell'elettroforesi dell'emoglobina mi ha risposto che si fa in gravidanza e non me l'ha voluta prescrivere, con questo ho detto tutto. Andrei anche domani a farla ma In un mese e mezzo ho fatto tre volte il prelievo (gli ultimi due mi hanno causato ematoma e ho le braccia indolenzite) grazie sempre al mio medico. Ora le chiedo visto che ho un po' di confusione, l'ultima volta mi sembrava di aver capito che se sono microcitemica non posso prendere ferro o sbaglio?
E poi ho visto il valore della tiroide ma lei mi ha tranquillizzata, sicuramente la terrò sotto controllo. Io mi chiedo come sia possibile diventare microcitemici a 34 anni, credevo fosse ereditaria, eppure nell'ultima gravidanza 5 anni fa le analisi erano perfette.
Naturalmente stasera stessa andrò dal pediatra dei miei bimbi, professore eccezionale, primario e del quale mi fido ciecamente. Chiederò uno specialista ematologo di sua fiducia per avviare la terapia necessaria. Purtroppo bisogna pagare per essere considerati, questa è la triste realtà dei fatti.
Scusi lo sfogo ma di medici come lei ce ne sono pochi, la mia mi ha fatto perdere tre mesi di tempo e in tutto questo devo pensare anche a cambiare città entro maggio, sono davvero stanca.
La ringrazio ancora e buona giornata

[#20]  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.<br />
Se non era microcitemica da Thalassemia Minor in gravidanza significa che non può esserlo diventata adesso.
Quindi ha solo una anemia da carenza di ferro.
La Elettroforesi dell'emoglobina la può fare quando vuole.
Mi faccia sapere notizie perchè mi farà piacere.
Cambi medico.....
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#21] dopo  
Utente 439XXX

Caro Dottore buongiorno,
Ieri sera il mio pediatra mi ha chiesto di guardare le analisi delle gravidanze perché secondo lui è strano trovarmi così all'improvviso. Purtroppo ho solo le ultime, della prima le analisi sono ancora giù in Puglia ma me le farò recapitare. Sono rimasta scioccata, 5 anni fa non era poi così diversa la situazione, i valori già alterati e il ferro a 7, ora a 3. Cado dalle nuvole, la ginecologa strapagata che mi ha seguita mi ha detto che era tutto apposto e mi ha fatto solo prendere acido folico e multicentrum. Mi sono fidata e ho affrontato una gravidanza in uno stato non ottimale, se fossi stata già microcitemica avrebbe dovuto dirmelo, fortunatamente mio marito non lo è, o sarebbe stato un grande rischio.
Detto questo, comunque il pediatra ha telefonato subito al suo amico primario di ematologia​, che nonostante gli impegni, potrò chiamare domani per un appuntamento. Non vedo l'ora di risolvere il tutto.
Non mi resta che ringraziarla e tenerla aggiornata.
Buona giornata e cari saluti

[#22]  
44918

Cancellato nel 2018
A presto!
Cari saluti anche a lei!
Dott. Caldarola.

[#23] dopo  
Utente 439XXX

Salve Dottor Caldarola,
Alla luce dei nuovi fatti mi sembrava giusto aggiornarla, ormai il suo consulto è indispensabile.
Ieri sera l'ematologo mi ha visitata e controllato le analisi. Ha trovato Delle ghiandole ingrossate alla gola e dopo aver visto anche i valori alti mi ha consigliato una ecografia alla tiroide.
Dopo la palpazione all'addome mi ha detto che il resto era apposto.
Ho una importante anemia e questo lo sappiamo, oltre alla microcitemia.
La terapia? Dovrei fare un ciclo di tre settimane, 5 giorni a settimana di ferro ev in day-hospital. Questo mi ha spiazzata perché purtroppo è dall'altra parte di Roma, non potrei mai riuscirci. È una terapia d'urto considerando anche la partenza. Lo specialista aspetta una mia risposta nel caso riesca ad organizzarmi ma ne dubito. Sarò costretta a contattare oggi il mio medico curante, informandola e chiedendole di trovare una alternativa valida magari nell'ospedale più vicino. Tentar non nuoce, in fondo la pago!
Nel frattempo sto prendendo ferrofolin.
La ringrazio dell'attenzione e buona giornata.

[#24]  
44918

Cancellato nel 2018
beh,
accontenti l'ematologo e faccia l'Eco della tiroide.
Della terapia iniettiva le avevo già parlato.
Deve forse trovare un ospedale più vicino a casa sua.
O fare a casa sua il Fetlixit fiale. Secondo i calcoli dovrebbe fare 25 fiale di ferro che somministrate due alla volta in flebina di fisiologica da 100 ml sono 12 perfusioni.
Tertium non datur.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#25] dopo  
Utente 439XXX

Buongiorno dottore,
È vero lei già mi aveva parlato della terapia iniettiva. Spero a questo punto di trovare il modo di farla a casa. Sentirò e insisterò con lo specialista. Credo però che ora la priorità sia la tiroide, la dottoressa che ha eseguito l'ecocolordoppler mi ha consigliato di approfondire perché ha trovato un nodulo. Probabilmente farò una biopsia, presto chiamerò l'endocrinologo. Sono solo rimasta un po' stranita dal fatto che l'ematologo mi abbia parlato della terapia senza ricercare la causa di questa mancanza di ferro, potrebbe non servire se non risolvo il problema. Staremo a vedere.
Grazie ancora.
Buon inizio di settimana

[#26]  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla!
Anche a lei.
Dott. Caldarola.

[#27] dopo  
Utente 439XXX

Buongiorno Dottore, come sta?
Sono passati un po' di giorni dall'ultimo consulto, così approfitto....
Con la dottoressa che avrebbe dovuto farmi la terapia marziale, abbiamo deciso di aspettare, continuare con il ferrofolin e mi ha aggiunto dobetin 1000 per 10 giorni in attesa di nuove analisi a fine mese e vedere se con l'aiuto anche di una corretta alimentazione riusciamo a migliorare la situazione. Mi ha detto però di prendere dobetin per bocca e il mio medico me lo ha confermato, però ho letto pareri discordanti a riguardo. Mi può aiutare a capire se posso assumerlo per bocca tranquillamente​? Grazie

[#28]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
il Dobetin 1000 e il 5000 sono nati per essere somministrati per via parenterale.
Specialmente nelle gravi carenze di VIt. B12, che lei mi pare non abbia.
Può essere tranquillamente assunto per bocca: ovviamente con una riduzione notevole dell'assorbimento che avviene attraverso stomaco e intestino e con importante perdita di quantità con le feci.
Non ci sono altre criticità nell'uso della Cianocobalamina per bocca.
Buona Pasqua!
Dott. Caldarola.

[#29] dopo  
Utente 439XXX

Gentilissimo dottor Caldarola,
Grazie ancora una volta.
Le auguro una Serena e tranquilla Pasqua.

[#30]  
44918

Cancellato nel 2018
Ricambio gli Auguri a lei e ai Suoi Cari.
Saluti,
Dott. Caldarola.

[#31] dopo  
Utente 439XXX

Buongiorno Dottor Caldarola,
Spero stia bene,
La disturbo ancora perché a distanza di un mese la dottoressa con cui avrei dovuto iniziare la terapia marziale, mi ha fatto prima prendere ferro per via orale,come le anticipai, con la sicurezza di alzare il valore da 3 a 11. Mi sembra di avercela fatta seguendo anche una alimentazione corretta. Dovrò sentirla nei prossimi giorni ma prima chiedo il suo prezioso consulto. Le riporto anche le analisi di fine marzo.

25marzo. 9maggio
Emocromo
Globuli bianchi. 6.07 (4.00-10.00). 9.82
Globuli rossi. 4.78 (3.80-5.10). 5.24
Piastrine 284 (130.400). 247
Emoglobina. 9.0 (12.0-16.0). 11.0
Ematocrito. 30.8 (37.0-47.0). 36.4
Volume corp.medio 64.5 (81.0-99.0). 69.4
Concent.hb media. 18.9 (27.0-31.0). 21.0
MCHC. 29.3 (32.0-36.0). 30.2
RDW. 19.0 (11.5-15.5). 23.2
Neutrofili%. 67.6 (45.0-75.0). 74.1
Linfociti%. 24.5 (20.0-48). 17.o
Monociti%. 6.5 (2.5-12.0). 7.5
Eosinofili%. 0.7 (0.5-5.5). 0.6
Basofili%. 0.7 (0.2-2.0). 0.7
Neutrofili#. 4.10 (1.80-7.50). 7.28
Linfociti#. 1.40 (1.20-4.00). 1.67
Monociti#. 0.39 (0.20-1.00). 0.74
Eosinofili#. 0.04 (0.00-0.50). 0.06
Basofili#. 0.04 (0.00-0.15). 0.07
Mpv. 9.2 (7.4-13.4). 10.5
LoPdw 16.5 (0.0-99.0). 16.7


Sideremia. 2.3. (6.6-26.0) 3.5
Trasferrina. 289 (200-360) 306
Ferritina 3 (13-400) 11

Reticolociti%. 1.09 (0.60-2.60)

Per ora mi hanno fatto rifare solo questi.
Aspetto il suo prezioso parere medico.

[#32]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
con una sideremia di 3.5 una transferrina di 306 e una ferritina di 11 mi pare che lei raggiungerà i valori ottimali tra 50 anni.
Non c'è neanche una risposta reticolocitaria degna di nota.
Faccia pure come le dice la dottoressa: per me la soluzione nel suo caso resta un carico di ferro EV.
E' tutto quello che posso dirle.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.