Utente
Buongiorno ho 39 anni e soffro di ovaio micropolicistico con problemi di irsutismo, irregolarità mestruali, acne e lieve perdita di capelli. Ho assunto per 13 anni la pillola Jasmine con ottimi risultati. Ho deciso dietro suggerimento della mia ginecologa di interrompere l'assunzione per provare a vedere se il ciclo si era regolarizzato. Purtroppo non è avvenuto e mi sono rivolta all' Endocrinologia dell'Ospedale Sant'Orsola di Bologna dove ho effettuato tutti gli esami compresa la curva glicemica e sono risultata insulino resistente. Mi hanno prescritto slowmet 1000 ma purtroppo mi ha causato numerosi effetti collaterali . A questo punto mi hanno consigliato di riprendere la pillola almeno per altri sei mesi cercando ovviamente di perdere peso visto che peso circa 100 kg . La mia perplessità deriva dal fatto che da circa 13 anni presento un valore di piastrine che varia da 400 a 498 . Ho eseguito tutti i test per la coagulazione sia genetici che non e sono risultati tutti negativi a parte appunto queste piastrine . Dite che l'assunzione di Jasmine è controindicata con queste piastrine leggermente elevate? Preciso infine che soffro da sempre di emicrania ma che non deriva dall'assunzione di progestinici in quanto in questi sei mesi di interruzione della pillola non sono assolutamente migliorati. Ringrazio in anticipo chi mi risponderà .

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
salve,
fino a 450.000 mmc non si può parlare di Trombocitemia.
Oltre si deve considerare la Trombocitosi essenziale o una trombocitosi secondaria.
Dato che lei ha l'ottimo S. Orsola a portata di mano si faccia fare la richiesta per la ricerca della mutazione V617F del gene JAK2.
Ovviamente deve valutare in modo scadenzato, ogni due mesi, il suo emocromo e specie se il JAK 2 risultasse positivo, procedere a rivolgersi in Ematologia per una eventuale biopsia osteomidollare, se il trend piastrinico tenda a crescere.
L'istologia Patologica del S. Orsola è eccellente.
Valuti anche la presenza di splenomegalia con un'ecografia addominale.
La pillola a questi valori di piastrine può essere assunta: parli con il ginecologo per l'assunzione di piccole dosi si aspirina (non superiori ai 100mg/die)
Di trombocitosi essenziale non ho mai visto morire una paziente: quindi non si spaventi. E mia sorella ha questa patologia (è seguita dal Prof. Franco Mandelli).
saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
Ho già parlato con Ematologo e non ritiene opportuno fare Jack 2 visto che raramente superano i 450. Idem per la cardioaspirina. Quindi con questi valori e i dolori di testa non dipendenti da pillola posso riprendere la Jasmine senza rischi? La milza è perfetta. Grazie mille

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2020
Si la può prendere.
Quando vorrà fare il Jak 2 quando avrà 1.000.000 di piastrine?
Le faccio notare che lei ha una ocillazione del numero di piastrine che va da 400.000 a poco meno di 500.000.
Uno dei criteri per la diagnosi di trombocitemia primaria è una piastrinosi, non secondaria, =o > a 450.000 elementi per mmc.
Tenendo conto che si tratta di una ricerca genetica su sangue periferico, io il suo Ematologo non lo capisco.
Saluti,
Dott. Caldarola.