Utente 446XXX
Sono in terapia ipertensiva da quasi 20 anni ora sto assumendo Ratacand 16 plus +12.5 una al mattino e una a sera, e Lovibon solo una al mattino, noto che al mattino la pressione è normale 120/130 80/85 così anche a ora di pranzo, la sera è 140/145 90/95 a volte anche 100 è normale.
Grazie mille

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
non entro nel merito specifico della terapia antiipertensiva con Ratacand plus 12.5 frazionato in due somministrazioni associato al Lobivon.
Tale approccio terapeutico potrebbe non essere efficace: di sicuro somministrare un diuretico alla sera non è comodo per il paziente. E poi assume 25 mg complessivi di idroclorotiazide al giorno, che funziona tranquillamente in monosomministrazione giornaliera, e 32 mg di Candesartan Cilexetil che PUO' funzionare se preso al mattino in unica dose.
In quanto al Lobivon potrebbe essere associato a farmaci più efficaci nel suo caso specifico, che peraltro conosco poco come avviene in tutti i consulti telematici.
La pressione arteriosa che riporta alla sera è fuori target, specie la diastolica: nonostante il Ratacand plus serale; questo induce a pensare che lei al mattino benifici principalmente del Lobivon e del diuretico.
Porga queste osservazioni a chi le ha dato la terapia: porga anche il consiglio di eseguire un Holter pressorio/24h (ABPM) senza problemi se siamo in primavera piuttosto che nell'inverno pieno.
Voglio anche sperare che lei esegua con regolarità un Ecocardiogramma color doppler, un esame del fundus oculi in midriasi farmacologica, e tutti gli esami intesi a valutare se l'ipertensione presente da così tanti anni abbia arrecato screzi ai consueti organi bersaglio.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 446XXX

Grazie per la risposta, di seguito gli ultimi esami fatti a dicembre 2016
Azotemia 41 - Colesterolo totale 197 - Creatinina 1.1 - TSH 1.71 - FT4 0.81 – HDL 52 – Glicemia 91
Per il controllo del colesterolo prendo una compressa di Normolilip 5 la sera dopo cena. Fumo due sigarette solo la sera.
Ho effettuato prova da sforzo che di seguito descrivo:
Test da sforzo condotto secondo il protocollo di Bruce, interrotto al III stadio per raggiungimento della FC target Maz carico 7.7 METS. Normale incremento cronotropo: FC massima pari all87% della FC massimale prevista per età.Normale incremento pressorio : PA massima 180/70. Assenza di aritmie, di modifiche significative della ripolarizzazione (minimo approfondimento delle onde T in V e ) e di sintomatologia, Test da sforzo massimale negative per ischemia inducibile.N° ubicazione 0
Esame ecocardiografico:
Ventricolo sinistro di normali dimensioni cavitorie e spessori parietali, con rimodellamento concentrico di parete (RWT0.55;LVMI 94 g/m2) con buona funzione contrattile globale e segmentaria (FE visual 55%). Atrio sinistro di normale dimensione. Lembi mitralici scerotici, realizzanti minimo rigurgito. Pattern flussimetrico transmitralico di anomalo rilasciamento.Valvola aortica tricuspide, con cuspidi fibroscerotiche, realizzanti insufficienza di grado lieve.Radice aortica di normali dimensioni (bulbo 36 mm.) ed aorta ascendente dilatata (aorta ascendente 45 mm) nei tratti espolarabili.Arco aortico di normali dimensioni.Ventricolo destroy di normali dimensioni, con buona funzione contrattile longitudionale (TAPSE 22 mm)Insufficienza tricuspide di grado lieve, da cui si stima una PAPs nei limiti.Vena cava inferior di normali dimensioni, normocollassabile in ispirazione.Arco aortico di normale calibro, morfologia e flussimetria.Aorta addominale di normale calibro, morfologia e flussimetria.
Nulla al pericardio.
Cordialità

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
non posso esprimermi sulla funzionalità tiroidea, se non a fiuto, perchè non ha messo il range di riferimento del suo laboratorio.
Se vorrà integri.
La prova da sforzo non ha nesso in evidenza alterazioni deponenti per ischemia inducibile. Spero che non l'abbia fatta sotto beta bloccate....ma questo avrebbe dovuto dirglielo il suo cardiologo.
Altrimenti ha fatto un esame inutile.
Ecocardio è coerente con la sua età: si segnata una modesta - moderata dilatazione dell'aorta ascendente, segno che la sua pressione come ritenevo è mal controllata.
E' dunque importante che con il suo cardiologo riveda la terapia antiipertensiva ed esegua un controllo almeno annuale dell'ecocardiogramma, meglio se ogni otto mesi.
Rimane valido anche il consiglio già datole in replica #1:
"che lei esegua con regolarità un esame del fundus oculi in midriasi farmacologica, e tutti gli esami intesi a valutare se l'ipertensione presente da così tanti anni abbia arrecato screzi ai consueti organi bersaglio."
Il Suo Cardiologo sa bene di che si tratta.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 446XXX

Grazie
Questi i valori
TSH 1.71 rif. 0.25-4.5
FT4 0.81 rif. 0.7-1.7

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
come può verificare anche lei, sono valori normali.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.