Utente 410XXX
Gentili dottori
Sto per giungere al termine del mio lungo percorso di studi e mi affligge un pensiero:
Ho trascorso i miei 6 anni di studio vomitando succhi gastrici praticamente quasi ad ogni esame almeno una volta (se non due) per l ansia. È irrefrenabile mi sveglio la mattina e mi succede.
Questo potrebbe avermi esposto al rischio concreto di sviluppare un cancro esofageo?
Sono terrorizzata
Raramente ho sofferto di reflusso sintomatico, però ho una faringite cronica, legata probabilmente ad adenoidi cronicamente infiammate e sinusite di cui soffro.
Grazie in anticipo

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
si tranquillizzi: non corre rischio di cancro esofageo più di chiunque altro.
I sintomi che lei descrive, al di fuori dell'ansia degli esami, potrebbero essere la spia di una esofagite da reflusso.
Prenda in considerazione con il suo curante o con un gastroenterologo, di eseguire una gastroscopia per accertarlo od escluderlo.
Cari saluti
Dott. Caldarola.