Utente
Buonasera, 4 ore fa una volta finito di cenare mi sono sentito un pezzo di cibo (crosta di pizza molto secca) incastrato nella parte sinistra della gola, verso metà del collo... è molto molto fastidioso e punge (se muovo la lingua in certi modi o respiro ecc...). Ho bevuto tanto (anche bevande calde) e provato a mangiare qualcos' altro, ma continuo a sentire questo forte fastidio. Dovrebbe passare da solo o devo farmelo togliere?? Potrebbe chiudermi la gola e il respiro o sarebbe già successo?
Poi mi e salito il vomito e si e messo ed é ritornato li quindi é ancora li e se sposto la lingua indietro la sento pungere, personalmente credo che sia ancora li sara stato sull'1 centimetro, pero era appuntita era un calzone secco
Grazie mille se qualcuno riesca a rispondermi mi farebbe un enorme favore.


Davide

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
è molto verosimile che la pizza le abbia determinato un "raschio" sulla mucosa e che questo lei lo avverta come un corpo estraneo.
Tanto più che avendo vomitato l'acido gastrico ha completato l'effetto irritativo.
La possibilità che la pizza si sia incastrata nel recesso piriforme è poco verosimile
Per accertarlo dobrebbe eseguire una fibroscopia in P.S. o da parte di un ORL.
In ogni caso può affrontare tutto con estrema tranquillità perchè rischi di soffocamento non ne corre.
Ci faccia sapere gli sviluppi se vorrà.
Cari saluti,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Buondí, io ricordando ora mi semrba che sia scivolata proprio a sinistra ( masticavo a sinistra) dopo la gola e quando ingoio con la saiva sento proprio un fastidio, in ogni caso difficilmente si scioglie o esiste la possibilitá????, perche ho provato con della coca cola a fare dei gargarismi e sembrava svanito il fastidio non vorrei proprio che avesse fatta diventare molle e poi scivolata. Per la fibroscipia la ringrazio per il consiglio ma attenderei almeno 2/3 giorni per vedere se il fastidio scompare
Grazie ulteriormente

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
non le ho mica detto di andare in P.S. a fare la fibroscopia in urgenza.
Le ho detto cose puntuali che può rileggere nella replica#1
Se la pizza ha provocato una infiammazione è possibile che dopo una transitoria attenuazione dei sintomi gli stessi ricompaiano.
Se la cola fa smosso il pezettino incastrato tanto meglio.
Se ancora tra 4 o 5 gg avrà il disturbo sarà bene programmare una fibroscopia.
Tutto con tranquillità, come già affermato.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#4] dopo  
Utente
Salve dottore sono Tornato.per farLe sapere lo sviluppo, la situazione personalmente é migliorata non sento piu male a ingoiare ecc ecc solo un leggero fastidio a sX quando muovo la testa a sX e ingoio sento ancora fastidio.
Durante questi giorni me ne ero dimenticato ma al time stress mi é venuto da ricordarmi e ho provato a deglutire, lo ammetto ho sbagliato perche adesso ripensando penso di avere sncora qualcosa nella gola a sX ovviamente é migliorato il "pizzicore" insomma il medico di famiglia poi ha tirato per le lunghe guardandomi solo la bocca con uno strumento e una lucina dicendo che non ha trovato un bel nulla
Questo consulto dice "quasi" tutto il susseguirsi volevo sapere la SUA GRAZIE
Buon venerdi

Davide

[#5]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
lei ha rilasciato tre recensioni con tre stelle (meno il Sistema non le consentiva di fare) e con un commento negativo.
Le faccio notare che non è possibile rispondere alla sua domanda per due motivi
1) perchè non aveva già ritenuto valida la mia risposta precedentemente.
2) perchè se legge le linee guida del Sito non è possibile fare delle diagnosi a distanza e la sua domanda presupponeva una diagnosi a distanza:
b. evitare diagnosi e prescrizioni di esami/trattamenti, è illegale e deontologicamente scorretto: il consulto utile deve concentrarsi sui dati clinici e sugli esami strumentali, per offrire spunti e suggerimenti che indirizzino l'utente al curante più adatto o ad un collega di zona; i medici iscritti a medicitalia.it svolgono una funzione di second opinion, di supervisione specialistica e non una alternativa terapeutica o diagnostica online
il Link è questo:
https://www.medicitalia.it/consulti/linee-guida-consulto-online/
Se lo legga a fondo.
Dunque le sue valutazioni sono improprie e destituite di fondamento.
Se ha dubbi diagnostici e vuole una diagnosi deve recarsi a chi la possa vedere realmente: un ORL.
Tanto chiarito, mi appresto a segnalarLa allo staff perchè valuti eventuali misure nei suoi confronti, fino alla cancellazione del suo account.
La saluto con viva cordialità.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola