Attivo dal 2017 al 2017
Gentili Dottori buonasera.
Mi rivolgo a voi per un consiglio. Da un po' di tempo ho un linfonodo laterocervicale ingrossato. Mi sono recata dal mio medico il quale mi ha prescritto un'ecografia dalla quale è emerso che il linfonodo ha una misura di 8 mm ed è di tipo reattivo.
Da qualche giorno però avverto un leggero fastidio alla gola, sono un po' rauca (leggermente) e ho un fastidio all'orecchio che va e viene. Non è persistente. Quando mi sono recata dal medico però lui mi ha detto che non avevo nulla in gola e nemmeno all'orecchio (anche se i fastidi al momento della visita quasi non li avvertivo). Da stamattina ho una piccola afta ai lati della bocca.
Sono abbastanza preoccupata, ho visto che tutti questi sintomi possono essere collegati a un cancro alla faringe. Che esami mi consiglieresti di fare?
Mi sono sottoposta a un emocromo con formula leucocitaria, VES e PCR circa un mese fa ed era tutto perfetto (tranne la mia solita anemia causata dal mio ciclo molto molto abbondante).
Ho 21 anni, non fumo e non bevo.
È possibile che io abbia una neoplasia alla faringe?
Ringraziandovi anticipatamente, porto i miei cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Signorina,
mi scusi ma Lei se ha una diarrea pensa come prima causa a carcinoma intestinale?
E di esempi analoghi se ne possono fare tanti.
Se ha delle fissurazioni ai lati della bocca ( anatomicamente alle commissure labiali) probabilmente non ha due afte ma una cheilite angolare bilaterale che può essere anche legata alla carenza di ferro di cui lei soffre.
Vanno trattate beninteso dopo averle viste, ciò che non posso fare.
Inoltre mi pare che lei abbia una banalissima faringo - laringite e forse una tubarite consensuale di natura virale.
Quindi lasci stare il timore della neoplasia faringea e chieda al suo medico di farle dosare il ferro: Sideremia, Ferritina, Transferrina/ TIBC: se è basso da un lato lo deve integrare per via orale o endovenosa, dall'altro deve rivolgersi al ginecologo perchè i suoi flussi tornino normali per intensità e durata.
Nel frattempo si tranquillizzi e passi una buona serata.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Attivo dal 2017 al 2017
Gentile dottore buonasera,
Purtroppo sono molto ipocondriaca.
La ringrazio per la sua velocissima risposta.
Le auguro una buona serata e le porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Attivo dal 2017 al 2017
Gentile dottore buonasera, mi scuso se la disturbo ulteriormente. Volevo chiederle, la mia anemia può provocare anche stanchezza e cefalea? Sono un po' preoccupata perché il mio linfonodo nonostante si sia rimpicciolito è ancora lì. Ho effettuato le analisi del sangue a settembre, secondo Lei è il caso di ripeterle?
Inoltre ho ancora un dubbio, dall'ecografia al collo è possibile presumere se un linfonodo possa essere correlato a una leucemia?
In attesta di un Suo gentile riscontro, le porgo i miei più cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
certo che la sua anemia, specie se marcata, può provocare stanchezza e cefalea!
Per questo motivo mi chiedo che cosa aspetta a riportare i suoi valori di Hb a norma con idonea terapia.
In quanto al linfonodo, in partenza di 8mm, se si è ulteriormente ridotto non è un linfonodo che desta preoccupazioni.
Faccia un "fioretto" e non se lo tocchi più: piuttosto valuti se rivolgersi ad uno specialista della psiche per curare la sua ipocondria che le rende la qualità della vita scadente.
Alla sua età esca e si diverta: i suoi giovani anni non torneranno più e poi li rimpiangerà per averli passati a palparsi i linfonodi.
Cordiali saluti,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#5] dopo  
Attivo dal 2017 al 2017
Buonasera dottore. Intanto la ringrazio, lei è sempre molto gentile. Volevo avvisarla che ho cominciato la terapia con il Sideral Forte e L'acido follico per l'anemia e ho effettuato una visita ginecologia dalla quale non è riscontrato alcun problema, solo che avendo il ciclo molto abbondante (ahimè sempre avuto così) la dottoressa mi ha prescritto la pillola (YAZ per la precisione).
Prima di ringraziarla ulteriormente volevo porle un ulteriore e ultimo quesito (dopo le prometto che stacco il pc e stacco internet)
Da oggi accuso un leggero prurito diffuso, veramente leggero che va e viene. È il linfonodo è ancora lì, anche se ripeto che sia l'ecografista che il mio medico mi hannno detto che è assolutamente reattivo. In ogni caso secondo lei è meglio sentire un ematologo? O fare una biopsia?
Mi scusi è che ho questo leggero prurito che mi fa preoccupare..

[#6]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
solo un Ematologo fuori di senno eseguirebbe una biopsia su un linfonodi di 8mm o più piccolo.
Non ha nessun linfoma: se ne faccia una ragione.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#7] dopo  
Attivo dal 2017 al 2017
Gentile Dottore buongiorno, oggi ho effettuato delle analisi del sangue e ho dei valori sballati. Il mio medico oggi pomeriggio non c'è e vorrei chiedere un Suo parere se possibile.
EMOCROMO
Piastrine 296 (140-440)
Globuli Bianchi 4.37 (4.00-11.00)
Globuli Rossi 4.45 (4.00-5.40)
Emoglobina 120 (120-160)

Ematocrito 39.6 (38-47)
Volume cellulare medio 88.9 (82-98)
Concentrazione cellulare media 30.3* (32-36)
Ampiezza media distribuzione G.R. 16.1 * (11.5-14.5)
Volume medio piastrinico 9.7 (7.2 - 11.1)
Emazie ipocromiche 36.5 (0.0-2.5)

FORMULA LEUC
% Granulociti Neutrofili 36* (40-70)
N. Granulociti Neutrofili 1.57* (1.80 -8.00)
% Linfociti 53* (22-44)
N linfociti 2.32 (1-4.50)
(Il resto dei valori della formula leucocitaria è nella norma)
Latticodeidrogenasi 390 (240- 480)

Dottore secondo Lei cosa potrebbero essere questi valori sballati?

In attesa di un Suo gentile riscontro le porgo i miei cordiali saluti e la ringrazio per la sua disponibilità.

[#8]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
dai dati che posta emerge una anisocitosi (emazie di dimensioni differenti tra loro) ed una ipocromia (emazie poco colorate perchè con poca emoglobina).
Inoltre ancorchè il numero dei bianchi totali sia normale c'è una cospicua inversione di formula.
Le consiglierei di valutare il pattern del ferro completo (sideremia - Ferritina e Transferrina/TIBC), la folatemia, e il dosaggio della vitamina B12, dato che la sua lieve anemia pare ipocromica ma normocitica.
Sul versante Formula Leucocitaria, sarebbe opportuno escludere infezioni virali, come la mononucleosi
-anti VCA IgM+IgG
-anti EBNA IgG
-EA-D IgG
la Citomegalovirosi
-anti CMV IgM+IgG
e una protozoaria come la Toxoplasmosi
-Anti Toxo IgM+IgG.
Ne parli con il curante e se farà le analisi e vorrà aggiornarmi non si faccia problemi.
Cordialità.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#9] dopo  
Attivo dal 2017 al 2017
Gentile dottore buonasera, mi scusi ma con cospicua cosa intende? Potrei avere un linfoma o una leucemia?

[#10]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,
cospicua sta per marcata, molto evidente, indubitabile inversione di formula.
Le ho parlato forse di Leucemie o Linfomi?
Se vorrà faccia gli esami che le ho consigliato, oppure segua i consigli del suo medico curante.
Lei mi posta degli esami con alcuni valori "sballati" di cui si è accorta lei prima di me.
Vuole che la prenda in giro dicendo che non ha da preoccuparsi?
Allora scelga un altro medico: su MI+ ce ne sono migliaia.
Cordialità.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#11] dopo  
Attivo dal 2017 al 2017
Gentile dottor Caldarola, mi scusi ma sa che sono un po' ipocondriaca. Certamente seguirò i suoi consigli ed eseguirò gli esami da Lei consigliati. Lo terrò informato. La ringrazio ancora per la sua disponibilità e pazienza. Saluti