Utente
Sono un ragazzo di 25 anni, di altezza 190 cm e massa corporea 86 Kg.
Da 10 giorni a questa parte avverto dei dolori (a volte lievi, a volte più intensi) in zona addominale, a sinistra, vicino al bacino.
Al tatto, da sdraiato, riesco a riconoscere la presenza di un rigonfiamento (sembrerebbe piatto, di diametro 3-4 cm).
Oggi il mio medico mi ha visitato dicendomi che si tratta solo di un linfonodo ingrossato.
Premetto che da qualche mese, ai tre allenamenti settimanali di calcio, ho aggiunto tre sedute di body-building; così ho pensato potesse trattarsi di un'ernia, ma il mio medico sostiene che il rigonfiamento si trova troppo "in alto" per poter parlare di ernia.
A cosa può essere dovuto l'ingrossamento di questo linfonodo? Si tratta sicuramente di un linfonodo ingrossato? Quali esami o ecografie posso fare per fugare ogni dubbio e tranquillizzarmi?

Ringrazio anticipatamente per eventuali risposte.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile signore di milano,
come capirà esistono delle serie difficoltà in relazione al mezzo che stiamo utilizzando computer internet, quindi è impossibile che le possa confermare o smentire che la tumefazione descritta sia da ascriversi ad un linfonodo. na ecografia dei tessuti molli, ipotesi questa, che dovrà essere suffragata dal suo medico curante, potrebbe darci delle indicazioni aggiuntive. comunque visto che non riferisce altri sintomi già da ora direi di tranquilizzarsi.
cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
Sono assolutamente d'accordo: non è possibile effettuare una diagnosi via internet. La ringrazio per il suo consiglio.

[#3]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
di nulla a presto e mi faccia sapere
cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale