Fastidio uretrale

Salve dottiri scusate se scrivo qui ma in urologia ho fatto 4 consulti in 3 mesi ma nessuno mi ha mai risposton.

Da circa 3 mesi ho bruciori uretrali, dopo 20 giorni dall inizio dei sintomi ho fatto urinocultura e analisi del sangue, risulato tutto regolare.

Il medico di base mi ha prescritto 3 cicli di azitromicina... 1 cpr al giorno per 6 gg, e altre 2 settimane 1 cpr ogni 3 giorni per 3 volte.

All’inizio il bruciore era persistente cioè sempre... ora sn passati quasi 2 mesi dalla fine della cura e il bruciore non è piu persistente, diciamo che all’80% è andato via, ci sono giorni che nn ho fastidi e giorni che ho qualche lieve fastidio qualche minuto dopo che finisco di urinare, oppure ci sn alcune sere che mentre sn a letto sento questo fastido uretrale come se fosse un un incombro.
Ho letto su internet che tutte le uretriti sono sensibili all’azitromicina, è normale che dopo tutti questi mesi ancora ho anche se lievi questi fastidi?

Inoltre 6
Mesi fa ho avuto un rapporto anale e mi sn sporcato il pene di feci, potrebbe essere stata quella la causa?

Vi ringrazi anticipatamente cordiali saluti
[#1]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta 1,4k 40
Gentile ragazzo,
Il fastidio che avverte potrebbe essere uno stato infiammatorio dell'uretra peniena che può persistere anche dopo che la terapia antibiotica ha esplicato il suo effetto.
Penso comunque che sarebbe opportuno, a distanza dal termine dell'antibiotico, ricontrollare le urine ed anche la flora battterica dell'uretra con un tampone specifico.
Il rapporto anale, che lei riferisce, potrebbe essere stato causa dell'infezione dell'uretra. Infatti nell'ultima parte del retto viè una abbondantissima flora batterica che, se trasferita in altri distretti del corpo, può causare infezioni.
Per motivi di salute, il rapporto anale va sempre protetto con l'uso di un profilattico.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dott biondani , prima di tutto la ringrazio per la sua risposta , dato che è la prima volta che qualcuno mi risponde , la ringrazio veramente di cuore . Secondo lei è possibile che ancora ci sia infezione ? O lei crede che è rimasta solo l’infiammazzione ? Dato che come le dicevo i fastidi adesso sono lievissimi ? Credo che se c era ancora infezione i fastidi nn andavano a diminuire ma a peggiorare , dico bene ? Inoltre volevo chiedere un’ultima cosa , oggi ho comprato un integratore a base di mirtillo rosso , puó aiutare a mandare via l’infiammazione ? Grazie mille per la sua disponibilità
[#3]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta 1,4k 40
Gentile ragazzo,
se i fastidi sono moltolievi è già un fatto positivo.
Gli integratori conteneti mirtillo rosso americano possono essere utili per la loro proprietà di rendere difficile l'adesione dei batteri alle pareti delle vie urinari,e facilitarne, quindi, l'eliminazione.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott biondani , puó togliermi l’ultimo dubbio ? Quei pochi fastidi che mi sono rimasti li avverto nel momento in cui sono seduto in macchina , oppure quando sono a letto , e mai invece se sono all’impiedi o se svolgo qualche attività . C è qualche spiegazione al riguardo ? Grazie sempre cordiali saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore la disturbo di nuovo , il medico di base mi ha prescritto i seguant esami

90852 (90852) - BATTERI ANTIBIOGRAMMA DA COLTURA (M.I.C., ALMENO 10 ANTIBIOTICI)
1
---
90861 (90861) - BATTERI DA COLTURA IDENTIFICAZIONE BIOCHIMICA NAS Campioni n. 1
1
---
90934 (90934) - ESAME COLTURALE CAMPIONI APPARATO GENITOURINARIO spermiocoltura
1
---
90942 (90942) - ESAME COLTURALE DELL' URINA [URINOCOLTURA]

Riguardo la raccolta del campione nn mi è stato spiegato bene peró se riguardo l urinocoltura la raccolta la devo fare sul primo getto ( dato il mio problema fastidio all’uretra ) oppure lo dovrei scartare .. lei cosa ne pensa ? Inoltre facendo gli esami lo stesso giorno come dovrei procedere ? Urinare e subito dopo raccogliere l eiaculato ? Se gentilmente mi puó guidare nella raccolta . La ringrazio anticipatamente
[#6]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta 1,4k 40
Gentile ragazzo,
per quanto concerne l'urinocoltura è sempre importante prelevare le urine dal secondo mitto delle prime urine del mattino.
L'eiaculazione per lo spermiogramma sarebbe da effettuare dopo la raccolta delle urine.
Per una più approfondita valutazione della flora batterica residente nell'uretra sarebbe più indicata l'esecuzione di un tampone uretrale.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#7]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore , prima di tutto la ringrazio sempre per la sua pazienza , ho effettuato spermiocultura e urinocultura e volevo aggiornarla al riguardo

Uriconultura negativa

Spermiocultura positiva a due germi :

Strafilocco 300.000 colonie

klebsiella oxytoca 200.000 colonie

Il medica di basa dopo l antibiogramma mi ha prescitto ciproxin 500 mattino e sere per 2 settimane , ( nn ha escluto una terza settimana di cura ) . Accompagno da dei fermentici lattici come protezione . Volevo sapere lei cosa ne pensa della cura , devo iniziare la cura domani , i fastidi uretrali cn le dicevo sono molto diminuiti nell ultimo periodo , peró nell ultima settimana ho un dolore / fastidio al testicolo sinistro ( credo sia l epidimino ) volevo sapere se la possibile causa siano queste due infezioni . Grazie sempre

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa