Utente 823XXX
Buon giorno dottore,
vorrei un consiglio su di un piccolo disturbo.
Soffro di quello che credo si definisca "respiro sibilante", a seguito di un'influenza che ha colpito le vie respiratorie (non so se fosse la A) a ottobre seguita da 2 raffreddori e una leggera tracheite curata con antibiotico. Inoltre sono un soggetto allergico a graminacee (da test allerg.) e presumibilmente anche a polvere, ecc.
Il mio medico, mi ha auscultato e ha trovato il mio respiro a posto, senza rantoli ecc.
L'unica cosa è questo sibilo, che ha attribuito al mio essere allergico.
Ogni tanto torna qualche colpo di tosse ma nulla di ché, credo dovuto al freddo.
Mi ha prescritto una cura a base di breva e lunibron nebulizzati, ed effettivamente subito dopo il sibilo svanisce, poi però ricompare.
Volevo un parere? è un disturbo persistente?
Aggiungo che fumo, ma in quantità molto ridotta, 1 - 3 fino a un max di 5 sigarette e nemmeno tutti i giorni.
Età 25 anni.
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Mario Manunta

28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore, il respiro sibilante è dato dall'aria che passa attraverso i bronchi, che probabilmente per adesso sono ostruiti. La terapia prescritta dal suo medico è assolutamente perfetta, ma dovrà essere seguita per qualche tempo, per poi valutare insieme ad un Pneumologo se sarà il caso di continuare una terapia broncoattiva protratta.
Riguardo al fumo... sono sicuro che sa come la penso!
Restando a sua disposizione per ulteriori chiarimenti; Cordiali Saluti
Dott. Mario Manunta
Senior Clinical Diabetologist