Utente 651XXX
salve dottore. Mio nonno ha 81 anni è non fà abbastanza movimento durate le giornate.Giorni fà non riusciva a camminare cioè a fare il passo con la gamba sinistra. Gli sono state prescritte dal suo medico curante le punture per la circolazione sanguigna e per l'attivazione del metabolismo cerebrale per 10 giorni. Il medico ci riferì che si trattava di un piccolo deficit. Dopo un paio di giorni di punture riesce ha camminare. Ma dopo questa cura, dato il poco movimento che fà è opportuno somministrare queste punture per la circolazione sporadicamente magari per evitare un evolversi malattie ad esempio ictus? la ringrazio per la eventuale risposta. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Le informazioni fornite sono troppo carenti per poter fornire un parere.

Bisognerebbe conoscere il quadro clinico globale del paziente, i sintomi presentati, l'aspetto della gamba, se vi erano sintomi che potessero far pensare a un evento ischemico cerebrale , un fatto artrosico, un fatto trombotico, ecc.ecc.

Non sono in grado di dire se potrebbe giovarsi di cicli terapeutici, poichè sono farmaci che hanno anche degli effetti collaterali ( tanto più a 81 anni) e la cui somministrazione va valutata caso per caso.

Se il quadro clinico è migliorato e non ci sono in atto delle criticità mi affiderei alle valutazioni del suo medico curante che conoscendo e vedendo il paziente può fare delle valutazioni più mirate.
Dr. Salvatore Bartolotta