Utente 948XXX
Salve, ho 20 anni e un problema che si presenta sporadicamente negli ultimi mesi.
Mi capita ogni tanto, in particolare la sera prima di andare a letto o di notte, di avere un disturbo allo stomaco, la pancia si inizia a gonfiare ed arrivano gradualmente sempre più forti le coliche addominali, precisamente ai lati del basso ventre (ma non alla bocca dello stomaco), poi arriva lo stimolo di andare in bagno e la maggior parte delle volte segue la diarrea oppure non riesco ad andare in bagno, dopo le coliche si interrompono e poi ritornano e di solito sono costretta ad andare in bagno più volte oppure a volte mi addormento ancora con i dolori, ma il giorno dopo mi sveglio tranquilla senza alcun dolore...stavolta invece, oggi, è successo a metà mattinata con gli stessi sintomi e poi è andato via. Mi chiedo a cosa può essere dovuto questo disturbo? premetto che negli ultimi giorni sto mangiando molti carboidrati (precisamente pasta e pizza) e sto trascurando verdura e frutta ma questo disturbo si è presentato diverse volte seppur senza continuità negli ultimi mesi quindi possibile che sia dovuto solo ad una questione di alimentazione? potrebbe perfino essere dovuto a fattori di stress? ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
questi disturbi si accompagnano anche a pirosi gastrica (bruciore)? E' intollerante a qualche alimentO ? Dopo quanto tempo va a letto dopo cena? Un periodo di stress può acuire alcuni disturbi favorendo anche una alimentazione poco corretta che alungo andare può dare disturbi.
Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
Utente 948XXX

Grazie mille per la risposta, comunque non ho bruciori di stomaco ed il disturbo di solito si presenta diverse ore dopo la cena poichè vado a letto almeno 2 ore e mezza o tre ore dopo aver mangiato, forse potrebbe influenzare il disturbo il fatto che la maggior parte delle volte dopo una mezzoretta dal pasto mi sdraio, so che è sbagliato, però l'ho sempre fatto e non ho mai avuto alcun disturbo del genere. Per quanto riguarda le intolleranze purtroppo non ho mai fatto il test e in famiglia ho diversi casi di intolleranza più che altro al lattosio.
Peraltro in famiglia ho due casi di appendicite, quindi sono un pò preoccupata perchè nel secondo caso, mio fratello, si è trattato di un'appendicite acuta che non dava nè sintomi molto evidenti nè dolori intensi nella zona inguinale, infatti nel suo caso inizialmente i medici che lo visitarono ipotizzarono solo calcoli renali e problemi digestivi e gonfione di stomaco, tanto che prese le compresse di carbone vegetale se non sbaglio e solo un medico specialista si accorse che si trattava di appendicite.

[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
un buon esame clinico è naturalmente importante per capire i sintomi o per lo meno per orientarsi meglio. Altra cosa da fare è un emocromo, AST,ALT,LDH,amilasi e lipasi ,elettroliti, PCR ( proteina c reattiva).Provi a fare i test per le intolleranze alimentari. La sera mangi solo un pò di pesce lesso per qualche giorno è veda un pò.
Le invio i miei più cordiali saluti e rimango a sua dispsosizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#4] dopo  
Utente 948XXX

grazie mille ancora