Utente 219XXX
Salve, e grazie in anticipo a chi vorrà rispondermi.

Oggi faccio una visita pneumologica e a parte il resto tutto normale ho questi valori per l'emogas:

temperatura 37°C
pH 7,421
PCO2 34,5 mmHg
PO2 99 mmHg
BEecf -2 mmol/L
HCO3 22,4 mmol/L
TCO2 23 mmol/L
sO2 98%

controllo su internet e vedo che con pH normale, ma PCO2 e HCO3 bassi, potrebbe trattarsi di acidosi metabolica compensata dal respiro - e infatti la visita pneumologica è proprio a causa di una certa tendenza all'iperventilazione che ho negli ultimi giorni.

In realtà ultimamente sto facendo un bel po' di analisi e accertamenti perché circa dieci giorni fa dopo cena sento un senso di costrizione al petto, a cui fanno seguito tachicardia, sudori freddi, e bruciori intermittenti ora a destra ora a sinistra nel torace.

Per lo spavento smetto di fumare (fino ad allora 40 sigarette al giorno fisse per 10 anni) e mi metto a dieta (sono sempre stato sovrappeso, ma nell'ultimo anno ho preso 20/30 kg anche a causa di un lavoro fortemente sedentario). Test da stress cardiologico tutto bene, ecocardiogramma idem, rx torace idem, l'unica nota stonata è una pressione altina (160 su 80) che però sto lentamente riportando nella norma con la dieta, e appunto questi valori bassini di PCO2 e HCO3 nell'emogas.

I dottori che ho visto finora tendono ad attribuire tutti i miei sintomi allo stress, e anche io ne sarei persuaso - però vorrei comunque fare un check up completo, dato che, oltre alle sregolatezze di cibo, fumo e vita sedentaria di cui ho detto, ho avuto anche problemi renali quando ero molto piccolo, da qualche anno mi è stato diagnosticato il morbo di Crohn (anche se al momento è abbastanza asintomatico) e ho una certa parentela per il diabete. In più oltre allo "spavento" di 10 giorni fa, ultimamente mi è capitato saltuariamente di andare a letto e di avere una sensazione di svenimento quando sono tra sonno e veglia.

Prossimamente prevedo di fare qualche esame del sangue, per controllare in particolare l'amilasi pancreatica (che è un po' di anni che ho sempre altina) e la tiroide.

Mi piacerebbe conoscere il parere di qualche specialista, e in particolare se c'è qualche altra area che andrebbe indagata in base al quadro che ho descritto.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I suoi valori di EGA sono nela norma
Non si preoccupi
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza