Utente 224XXX
salve sono un paziente diabetico di 62 anni ho avuto 8 mesi fa una gastrite erosiva emorragica sono statosottoposto a due gastro ed una colonscopia dopo terapie farmacologiche sono stato dimesso con teraoia lucen 40 mg al di per 6 mesi in seguito accertamenti ematici regolari per i primi 4 mesi successivamente i valori ematice sono diminuiti gradualmente emocromo 4350 hb 12 reticolociti 1' l'ultimo esame fatto die giorni fa emocromo 4600 hb 13 -1 reticolociti nella norma siccome ho assunto nei 20 giorni precedenti benexol cp una al di per 20 giorni volevo chiedere se queste vitamine b6 b12 abbiano potuto contribuire al lieve innalzamento del emocromo ed 1 grammo della emoglobina la ringrazio cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
le vitamine del gruppo B, insieme ad una corretta alimentazione, possono aver favorito la ripresa, tuttavia nelle anemie postemorragiche il parametro più delicato da valutare è la sideremia, quindi l'integrazione con ferro deve essere garantita.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 224XXX

salve dottore la ringrazio di avermi risposto volevo dirle che dopo che sono stato dimesso mi hanno prescitto del ferro tre flacconi ne ho assunti una decina poi ho dovuto sospendere poichè mi bruciava lo stomaco ho assunto anche del ferro a granuli mi ha dato leggermente fastidio volevo chiederle se ci sono in commercio prodotti meno gastrolesivi o prodotti omeopatici e se è il caso che debba fare altre indagini strumentali o attendere un altro mese e ripetere emocromo sideremia ferretina trasferrina e reticolociti come mi è stato consigliato dal medico ho anche consultato lo specialista in ematologia il quale mi consigliava di rifarmi la gastroscopia se tutto sarebbe stato nella norma poi valutare se poteva essere un male assorbimento e quindi fare dei dosaggi di vitamina b12 ed acido follico ho anche sentito dal medico di base che si potrebbe trattare di fattore intreseco e quindi fare gli anticorpi vorrei tanto risolvere questo problema sono molto preoccupato e confuso la ringrazio anticipatamente le porgo distinti saluti grazie

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
il valore attuale di emoglobina è tollerabile dall'organismo e non pone problemi di urgenza. Prima di indagare ipotesi di malassorbimento o di deficit del fattore intrinseco (che incide sulla vit b12) è necessario valutare il corretto ripristino del patrimonio di ferro (sideremia, ferritina, trasferrina). In commercio esistono molti integratori di ferro e bisognerà, se necessario, scegliere quello tollerabile individualmente dall'apparato digerente. La medicina omeopatica interviene con successo nella disponibilità del ferro per l'organismo, non sulla quantità da somministrare.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.