Utente cancellato
Buona sera , ho ai controlli ematochimici da qualche anno il Colesterolo Tot elevato (270) ,HDL:48; TG;280 e praticamente non riesco a portare nella norma tali valori con la sola dieta. Non ho altri fattori di rischio,a parte il sovrappeso,ho 56 anni, pratico sport aerobico 3 volte a settimana; PA 120/80, insomma pare che dovrei iniziare ad assumere le statine.? Ripeto, con la dieta è una guerra persa.
Ma, le chiedo, che cosa c'è di vero in quei siti nella rete in cui si vantano i benefici del colesterolo alto, anzi, che si vive più a lungo, che il colesterolo non va abbassato,
e che sono assolutamente da bandire le statine. Ripeto nel web ci sono pagine e pagine dedicate ai presunti benefici del colesterolo alto. Grazie per la risposta

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Innanzitutto bisogna precisare che avere il colesterolo alto non significa necessariamente andare incontro alla formazione delle placche.
Esistono persone con colesterolo alto senza placche e persone con colesterolo a posto con le placche.

L'Indice di Rischio Cardiovascolare (IRC) dovrebbe essere sempre inferiore a 5 per l'uomo e a 4,5 per la donna,
ma per mettersi sufficientemente al riparo dal rischio di un evento cardiovascolare, è bene che sia inferiore a 4 per l'uomo e a 3,7 per la donna.

Ecco come si calcola tale rapporto:
IRC = Colesterolo totale / HDL ==> nel suo caso 270/48= 5,625.

Spero di averle dato i giusti spunti di riflessione.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
243022

dal 2012
Grazie tante Dottore, ho le idee molto più chiare. Saluti

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
SI figuri.

Auguroni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
243022

dal 2012
Dottore, mi scusi m ripensando il problema, nel mio caso Lei prescriverebbe le statine??
Essendo ipercolesterolemia isolata ma anche ipertrigliceridemia senza altri fattori di rischio(ipertensione;fumo;ereditarietà); Insomma, ho letto che trattando la sola ipercolesterolemia con farmaci non sembra che ci sia un gran vantaggio.
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Lei dice
<<Ripeto, con la dieta è una guerra persa.>>

questo, che sarebbe l'obiettivo prioritario,
rende difficile se non improbabile ottenere risultati.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
243022

dal 2012
Va bene allora statine e dieta in sinergia, vincere e vinceremo!
Con la sola dieta per me è quasi impossibile.

La saluto Dottore, grazie.

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Salutoni a lei.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it