Utente 398XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 21 e da un mese ho scoperto una tumefazione di alcuni linfonodi in sede ascellare. In modo particolare l'ecografia ne ha evidenziati due a sinistra rispettivamente di circa 1,5 e 1 cm, uno a destra di 0,7 cm. Nel referto citando le caratteristiche del linfonodo in sintesi viene definito di natura infiammatoria(questo un mese fa). Il medico curante ha associato questa linfoadenopatia all'herpes zoster avendo visto delle piccole lesioni cutanee a lato del torace sovrapponibili ad esso, ma senza aver fatto esami specifici. Ho fatto subito un ciclo completo di acyclovir. Ma la situazione non è cambiata, nel senso che i linfonodi di certo non hanno ridotto le dimensioni, anzi sono molto evidenti. Sono in attesa di ripetere l'esame ecografico. Posso stare tranquillo? Nel senso che il quadro clinico è normale per un herpes zoster? Ringrazio anticipatamente per la cortese risposta.
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
può senz'altro stare tranquillo, si tratta di una "reazione" ad una patologia infiammatoria ed è normale che l'incremento volumetrico delle adenopatie persista per tempi medio lunghi.

Le allego un articolo pubblicato su questo sito per un ulteriore approfondimento
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com