Utente 196XXX
Buongiorno, ho appena ritirato gli esiti delle analisi del sangue di mia mamma (61anni): COLESTEROLO LDL 120 - HDL 84 - TRIGLICERIDI 220. Che tipo di situazione è? Molto rischiosa? Lei di solito mangia pochissimo e segue sempre un’alimentazione molto controllata, priva di grassi e molte verdure ed per tale motivo che non riesco a spiegarmi valori di triglicerdi e colesterolo ldl cosi alti. Mi chiedevo se è il caso di iniziare una terapia basata sull’assunzione di statine oppure limitarsi solamente ad una più rigida dieta. Cordiali saluti.

Ulteriori dati:
1) Altezza e peso corporeo: 155 cm per 54 kg
2) Valori della pressione arteriosa: 140 /50
3) Valori glicemici: 84 mg/dl
4) Mia madre segue una terapia antidepressiva mediante assunzione quotidiana di Ansiolin
5) Presenza di malattie cardiovascolari in atto o pregresse:

Al tal proposito riporto le conclusioni del seguente esame eseguito a maggio 2013:

Ecocardiogramma in M-B Mode con Color Doppler

Conclusioni: Cardiopatia ipertensiva

Commento: Ventricolo sinistro nei limiti della norma con lieve ipertrofia concentrica e con cinesi globale e segmentaria conservata (FE 55%). Radice aortica non dilatata tricuspide che realizza una normale apertura sistolica. Aorta acendente nei limiti nel tratto esplorabile. Atrio sinistro ai limiti alti. Sezioni destre nei limiti. Non evidenza di anomalie pericardiche. al Color Doppler: Insufficienza mitralica e tricuspidale con PAPs derivata di circa 35 mmhg.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Diana

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Salve,
i valori di colesterolo LDL ed HDL sono normali. Cosa diversa per i trigliceridi, lievemente aumentati. La prima cosa da fare è un'alimentazione corretta, evitando grassi, e un controllo periodico di questi valori. Se restano invariati si può considerare la possibilità di un trattamento farmacologico, che per un'ipertrigliceridemia con colesterolemia normale si basa sull'assunzione di fibrati.
Francesco Diana, M.D.
Interventional Neuroradiology,
Policlinico Umberto I, Sapienza University of Rome, Italy