Utente 383XXX
Salve,

volevo chiedervi come posso comportarmi per essere sicura di non incorrere in errori.
Ieri ho praticato una iniezione intramuscolo ad una vicina di casa che ha il marito affetto da epatite C da anni (ora degenarata in epatocarcinoma), ma sfortunatamente dopo ciò, nel chiudere l'ago nel beccuccio mi sono punta. Ora, sia la signora che la figlia negano che la malattia appartenga anche alla signora, mi hanno mostrato le ultime analisi nei quali i valori epatici (ALT,AST, albumina) sono nella norma. La domanda è: vale la pena di fare comunque la profilassi per la ricerca del virus?
Premetto che dopo l'iniezione intramuscolo la signora non ha sanguinato, ed il contatto che l'ago ha avuto con la mia pelle è poco più di un puntino/graffietto.

Grazie della vostra attenzione

[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale

24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile signora, il contatto che lei ha avuto è veramente minimo. Tuttavia, appare necessario che la signora alla quale lei ha praticato la iniezione esegua la ricerca dei markers epatite ( C o anche B) , unici segni di condizione di stato di malato o portatore. Sarebbe anche utile effettuare la stessa ricerca su di lei, per confermare il suo stato di eventuale negatività attuale.
Dr.ssa Provvidenza Fodale