Utente 374XXX
salve a tutti sono uno studente di medicina e ad agosto mi recherò 3 settimane in ghana in pronto soccorso.

mi hanno detto di portare "antibiotici" ad ampio spettro.

io avevo pensato ai seguenti, potete dirmi cosa ne pensate?

-rifaximina (in caso di infezioni intestinali)
-amoxicillina clavulanato
-ciprofloxacina
-azitromicina.

inoltre mi han consigliato fiale di plasil...
è veramente il caso che durante un ipotetica intossicazione alimentare mi autoinietti il plasil intramuscolo?
perchè l'associazione con cui vado me l'ha consigliato ma io la vedo un po come una cosa da film...


grazie in anticipo per le vostre risposte

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
lei non deve incorrere nella intossicazione alimentare, adottando le opportune cautele che come futuro Collega dovrebbe conoscere.
Non deve incorrere neppure nella diarrea del viaggiatore e sa benissimo come fare!
Non va ad una guerra ma a svolgere una onorevolissima missione umanitaria.

Il plasil fl se lo faccia iniettare da quacuno: è quasi sempre ben tollerato ma se le provoca disturbi chi la soccorerebbe?

Di che associazione si tratta? Non è serio dare dei consigli del genere.
Spero anche che abbia fatto tutte le vaccinazioni necessarie.

Gli antibiotici sono quasi tutti ad ampio spettro: dipende da cosa devono curare.
Le consiglio di aggiungere all'elenco da lei stilato, anche una associazione di Piperacillina/tazobactam, degli aminoglicosidi, la Claritromicina, la Doxicilina, i fluorochinoloni di III generazione che riesce a reperire oltre alla Ciprof. , la rifampicina, la RIFAMICINA iniettabile, delle cefalosporine per os e iniettabili e mi fermo qui ma l'elenco sarebbe assai lungo......
Lì hanno bisogno di tutto.

Cordiali saluti
;-)

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 374XXX

Salve la ringrazio per la risposta!

il nome Dell associazione preferisco non dirlo per non diffamarli ma posso assicurare che sono estremamente seri!

tutti questi antibiotici possono essere prescritti tramite SSN (ricetta rossa) anche se io al momento non sono malato?
perché tramite ricetta bianca diventa tutto molto costoso!

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
perchè mai dovrebbe diffamarli? Il termine o è usato impropriamente da lei o l'associazione non è riconosciuta a livello ufficiale.
E dai consigli sul Plasil mi pare proprio che la professionalità e l'organizzazione siano molto scarse.

Prescrivere medicinali a carico del SSN ad uso non del paziente è REATO!
Se l'associazione è Onlus, avrà i fondi per acquistare i farmaci a sue spese, non a quelle dei cittadini italiani, senza che questi prestino il consenso.

Se poi trova un medico convenziato con SSN che vuole farle le prescrizioni, è ovvio che quest'ultimo si assumerà la responsabilità dei suoi atti, a pena della revoca della convenzione medesima.

Faccia parlare il presidente dell'associazione con i responsabili delle case farmaceutiche: in genere per genuine attività umanitarie cedono i farmaci a prezzi "ex factory".

Cordialità.


Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 374XXX

i farmaci che ho scritto sopra non sono per i pazienti mq per me nello sfortunato caso in cui dovessi contrarre qualche infezione!

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Allora si spieghi meglio.....
Dal suo quesito si capiva che lei si recasse in Africa per portare farmaci ad uso dei residenti.

In tal caso la Levofloxacina, la Rifaximina, dei probiotici, un macrolide come la Claritromicina, una crema cortisonica, una associazione iniettabile di Piperacillina/tazobactam, della metoclopramide iniettabile, un collirio alla tobramicina potrebbero essere sufficienti.

Si informi sulla situazione della malaria nella zona e sulla sensibilità del plasmodio ai vari farmaci: se è il caso intraprenda la chemioprofilassi adeguata. E in loco tutte le precauzioni per evitare le punture (repellenti, reti antizanzare, etc).

Scusi, ma lei che ruolo dovrebbe svolgere in P.S.?
La mandano allo sbaraglio o c'è una organizzazione capillare?
L'aiuto umanitario è sacrosanto ma va organizzato per bene per evitare che l'operatore contragga egli stesso patologie.

Saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 374XXX

la ringrazio!

in ps svolgerò una sorta di "tirocinio"(chiamiamolo così)
e probabilmente mansioni di triage/ altre pratiche infermieristiche
inoltre sono contemplati turni nell ambito Dell emergenza extra ospedaliera!
non vi sono medici europei in Quell ospedale
verrò affiancato inizialmente ad un medico locale!
l alloggio è presso una famiglia locale!
la malaria è endemica in quella zona infatti assumerò il malarone!

le altre principali patologie endemiche sono la polio e la meningite
oltre ovviamente alla febbre gialla e alle parassitosi

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Ed è vaccinato?
Anche contro tifo e paratifo e colera?
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 374XXX

Sisi ho fatto tutte le vaccinazioni consigliate

(quella per la meningite copre tutti i ceppi?)

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
No soltanto alcuni, quelli piu frequentemente responsabili della malattia.

Allora buon viaggio e buon lavoro.

cari saluti.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#10] dopo  
Utente 374XXX

la ringrazio!

cordiali saluti

[#11] dopo  
Utente 374XXX

Se vuole la aggiorno al mio rientro!

[#12] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Volentieri!!!!
Saluti!!
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#13] dopo  
Utente 374XXX

Saluti!

[#14] dopo  
Utente 374XXX

Salve!
le scrivo dalla Africa!
sono a metà del mio viaggio e tutto va molto bene.
Ho solo 2 problemi
1)sono sempre stanchissimo, dormo dalle 8 di sera alle 7 di mattina, al mattino lavoro ma non così tanto e già alla 1 di pomeriggio non ho più forze nemmeno per alzarmi dal divano... cosa posso fare? potrebbe essere qualche malattia? sto prendendo per ora MGKVIS
2)purtroppo sono un fumatore (10/die), le mie dita non sono mai diventate nemmeno lontanamente gialle in 5 anni di fumo.
qua in 1 settimana le dita con le quali tengo la sigaretta sono giallissime... perché? è possibile che non sia il tabacco?


grazie e cordiali saluti