Utente 417XXX
buongiorno,sono un uomo di 45 anni e da diverso tempo, non riesco a quantificarlo, mi succede una cosa sgradevolissima, sopratto al mattino verso le 11.30/12 diciamo nella tarda mattinata. Nel pomeriggio invece il problema riesco a sopportarlo meglio..
Praticamente inizio ad essere debole e divento freddo, arrivo quasi allo svenimento, con una sensazione strana alla stomaco e più mi muovo e peggio è. Oltre a questo malessere si aggiunge una visione strana, la luce mi da fastidio, iinizio a vedere come se tutti i colori si mischiassero insieme, mi sembra tutto un bagliore, non so nenache io come descrivere questa visione, secondo me è mancanza d'ossigeno al cervello e così inizio a vedere tutto starno .
Ah.. dimenticavo, oltre a tutti questi disturbi sento che il cuore inizia a battere più velocemente.
Per rimediare a questo sgradevolissimo problema devo mangiare e dopo un pò inizio a star meglio, come se il corpo si ricaricasse di nuovo ma, la mia paura, è che vada a peggiorare, cioè, che non riesca più a compensare questo malessere mangiando e di conseguenza arrivare fino a svenire, perchè è quello che sicuramente mi accadrebbe.
Nel pomeriggio non so come mai ho sempre questa sensazione di debolezza con sensazione strana allo stomaco, una percezione di vuoto, ma riesco a sopportare meglio senza cadere nel panico.
Sono a dieta da febbraio .
Ho perso quasi 21kg e tutt'ora continuo la dieta pesando tutto, a pranzo pasta integrale 90 g., proteine di carne 60g. oppure vegetali 100 e pane 50g. e verdure a volontà.
il pomeriggio ci sarebbe un frutto o pane/ crackers 40 g. che raramente mangio.
La cena pesce o carne sempre pesati e verdure a volontà per poi chiudere con la frutta.
Al mattino verso le ore 9.00, 150 g. di latte con 40 g. di corn flakes.
Forse è troppo poco per affontare la mattina!?! dovrei rivedere la dieta? eppure sono appoggiato all'ospedale nigurda uno dei migliori a milano, avranno sbagliato a darmi le calorie da ssumere nell'arco della giornata!? forse tutto quel malessere è dovuto perchè al mattino non mangio abbastanza!?!? boh.
dagli esami del sangue non risultano problemi anzi migliorie. il colesterolo da 250 è sceso a 170 e la glicemia sembra che vada bene. ma nonostante ciò può essere che non sia abbastanza quello che mangio!?!?
Vi chiedo una consulenza in merito in quanto non mi sento mai bene sono arrivato ad aver paura di affrontare la gioranata, mi sembra di peggiorare di giorni in giorno.
Non ce la faccio più aiutatemi dandomi dei consigli comportamentali ed eventualmente esami da effettuare.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
dai sintomi che descrive, e dalla loro cadenza quotidiana, sembra proprio che si tratti di episodi ipoglicemici.
Specialmente se come riferisce si risolvono appena assume zuccheri.
E' verosimile che la sua dieta vada integrata con uno spuntino a base carboidratica a metà mattina.Tuttavia ne deve parlare con il nutrizionista che la segue ottimamente. Dopo 21 Kg di dimagramento è possibile che la dieta vada rivista.
A tutto questo si aggiunge una ansia anticipatoria che amplifica il quadro clinico.
Escluderei problemi ai trochi sovraaortici per la rapida scomparsa della sintomatologia con l'ingestione di cibo. Ma per sua tranquillità può effettuare un Ecocolodoppler degli stessi.
Porti sempre con se un adeguato quantitativo di zuccheri prontamente assorbibili (saccarosio, glucosio) in forma di caramelle (ideali quelle di zucchero ma va bene qualunque tipo) cioccolato, una merendina: si assicuri che contengano glucosio o saccarosio e non edulcoranti che non aumentano la glicemia.

Prenoti la visita presso il Niguarda.

Quando avrà notizie, mi farebbe piacere conoscerle. Se sia un piacere condiviso.

Saluti cordiali,
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 417XXX

Buongiorno Dr. Caldarola,
ho pensato anche io che fosse un problema di ipoglicemia ma, se in realtà non fossero gli zuccheri ad abbassarsi ma bensì la pressione, come faccio a capirlo veramente.?!
Mangiando mi riprendo , anche se non al 100%, perché incremento sali minerali o zuccheri. !? sto passando propio un periodaccio terribile non riesco ad affrontare la giornata per me questo problema è diventato veramente invalidante. Mi sveglio con i morsi della fame allo stomaco, se mangio alle 8 alle 10.00 già sto male, visione strana mi da fastidio la luce perdo la concentrazione e divento freddo.
Non posso continuare a rimanere nel dubbio, anche perché ho fatto già gli esami per vedere se ho il diabete ma niente la glicemia è a posto. quindi a cosa posso addebitare il malessere che mi invalida tutti i giorni. Ogni volta vorrei correrei al PS per farmi visitare, cosa che ho già fatto in passato ma, non hanno mai riscontrato niente. Solo una volta mi hanno provato la glicemia ed era 82, non mi sembra così bassa da star male.
L'unica cosa che mi hanno sempre detto è che ho la pressione un po' alta, la minima che, dimagrendo circa 21 kg dovrebbe essere tornata nella normalità. Comunque in quella situazione di malessere e stress fisico per stare in piedi a forza come fa la pressione a non alzarsi.
Per esempio, ieri nel momento di malessere ho cucinato fretta ed ho mangiato, mi sono ripreso abbastanza, ho misurato la pressione e la minima era arrivata a 90 per poi scendere, pochi minuti dopo di relax sulla poltrona anche a 76.
Può una persona mangiare e dopo due ore già star male come me percependo quello che percepisco io? ne ho parlato con amici i quali mi hanno detto che anche se non mangiano tutta la giornata non stanno coe sto io, anche solo dopo due ore. Qui ho paura che ci sia qualcosa latente più serio.
E se avessi un problema serio al pancreas oppure qualche altro organo che mi causa questo problema, come faccio a saperlo? Come faccio a sopperire sempre mangiando merendine o altro per aumentare gli zuccheri, diventerei obeso in poco tempo per non parlare del colesterolo in eccesso.
Vorrei essere certo di avere un problema del genere e affrontarlo se è possibile con la giusta alimentazione ma fino ad oggi nessun esame ha rivelato tale problema. Ne ho parlato anche con la mia dottoressa la quale mi ha detto di non mangiare zuccheri in eccesso in quanto secondo lei tutto ciò da addebitare alla pressione. Ma io non le credo in quanto già adesso ho una fame esagerata sento propio lo stomaco vuoto lamentarsi. Devo mangiare ma in che modo per eliminare il problema e star bene per poter affrontare la giornata? forse c'è qualche dieta specifica ?
Inoltre ho notato che più faccio sforzi e peggio è, in quanto sembrerebbe di anticipare il malessere.
Può essere che la dieta che sto facendo mi abbia fatto arrivare a questa situazione di forte disagio e malessere? Da quando ho iniziato alla dieta, sono riuscito a dimagrire ma, allo stesso tempo non sto mai bene, forse perché riducendo le calorie e tra un pasto e l'altro faccio lunghi digiuni. Per esempio se pranzo alle 13 passano circa 7 ore prima di fare la cena. nel pomeriggio mi bevo solo un marocchino e a volte un frutto ma sembra che questo non basti. Sopratttutto al mattino, in quanto mangiando la sera prima intorno alle 19.30/20 e rimanendo a digiuno per tutta la notte, mi sveglio già affamato e fare colazione con 40 g. di cornflaks non basta per tirare la mattinata.
Eppure la dietologa mi ha dato una dieta equilibrata per il mio stato di salute, quindi come faccio a star male? Avrò una forma di diabete strana oppure un'ipoglicemia che non si riscontra? sto impazzendo, anche oggi sono sicuro di star male, già da adesso lo sento che bisogno di mangiare, figuriamoci dopo. Se mi convinco andrò al ps nuovamente e vediamo se riescono a capire cosa mi succede in quei momenti.
Comunque farò l'esame prescrittomi, la ringrazio nuovamente e se mi da qualche altro consiglio gliene sarei veramente grato.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 417XXX

Dimenticavo, volevo far presente che ho notato che più vado ad urinare e peggio è, praticamente anticipo il malessere quindi sono anche arrivato al punto di contenermi il più possibile.
Mi deve scusare se ho scritto male ma sono confuso e preoccupato vorrei dire tantissime cose e vado in tilt...
cordiali saluti.

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
guardi chiariamo che io non le ho detto di ingozzarsi di caramelle e cioccolate, ma di portarne qualcuna appresso per le emergenze.
La glicemia la dovrebbe misurare quando si sente male e ha i morsi della fame: lo può fare con un banale glucometro per diabetici da sangue capillare del dito medio.O di quello che preferisce.
Se dopo dieci minuti di relax la P.A. min passa da 90mmhg a 70mmhg è evidente che lei è un ansioso: perciò non darei peso al problema. Ad ogni modo se vuole registrare la variazione di pressione durante la giornata, compresa la crisi, deve applicare un ABPM (od Holter pressorio)/24h.

Se lei dopo 12 ore da una cena parca, intende arrivare all'ora di pranzo con 40 gr. di cornflakes, cioè con 150 Kcal credo proprio che continuerà a vedere tutti i colori del mondo e a sentirsi male.
Il suo metabolismo è mutato, la sensibilità all'insulina aumentata e la dieta va rivista.
Prima di pensare all'insulinoma pancreatico, che non ha, vada dalla nutrizionista e si faccia modificare la dieta in modo congruo.
Vedrà che i malori non si ripresenteranno più.
Saluti,
Dr. Caldarola.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#5] dopo  
Utente 417XXX

Grazie per la sua disponibilità, farò come mi ha suggerito.
Cordiali saluti.