Utente 348XXX
Buongiorno gentili Dottori,
E' da un mese che non sto molto bene e non ne vengo a capo. Tutto è cominciato da un torcicollo, passato in breve tempo, nei giorni seguenti sono comparsi una sensazione di stordimento e leggere vertigini ma il dolore al collo era sparito, solo un leggera rigidità, quasi impercettibile. Le vertigini sono durate per due settimane in seguito i dolori al collo si sono ripresentati ma sempre leggeri, oltre a degli scricchiolii (tipo sabbiolina) che sento girando la testa. Oltre a questi sintomi sentivo delle fitte diffuse e comunque leggere agli arti superiori, dita... qualche doloretto anche alla schiena, soprattutto la zona lombare. Nel frattempo mi sono accorta di avere dei linfonodi palpabili anche se di dimensioni ridotte e mobili (sono molto magra) ai lati del collo e uno sul linguine. Sono andata dal mio medico curante che mi ha rassicurato sui linfonodi ma mi ha prescritto degli esami del sangue (che sembrano regolari salvo per la vit d). Ora i dolori/fitte diffuse sono quasi spariti, sento solo qualche fastidio ai lati del collo e alla schiena, ma si è aggiunta una leggere febbricola che durante la giornata è abbastanza altalenante (oscilla tra temperatura normale a 37...37.2) Ho notato però che la misurazione cambia a seconda del lato del corpo (desta o sinistra), anche di mezzo grado (perchè?) Potrebbe la febbre essere dovuta ad una puntura di insetto (credo zanzara o moscerino) che mi si è gonfiata e un po' infettata negli scorsi giorni? (ora con la crema antibiotica è passato ma la febbricola continua)
Io sono particolarmente stanca e stressata in questo periodo, mi piacerebbe pensare sia tutto dovuto allo stress.
In ogni caso riporto i risultati degli esami effettuati prima della comparsa della febbricola (e della puntura)

leucociti 6,32 (4,00-11,00)
eritrociti 4,77 (4,00-5,40)
emoglobina 13,4 (12 - 16)
ematocrito 41,3 (38-47)
MCV 86,5 (82-98)
MCH 28,1 (25-34)
MCHC 32,5 (32-36)
piastrine 274 (140-440)

neutrofili 53,4% 3,38 (1,80-8)
linfociti 37,6% 2,38 (1-4,50)
monociti 7,7% 0,49 (0,10-1)
eosinofili 1,0% 0,06 (0-0,80)
basofili 0,3% 0,02 (0-0,20)

VES 12 1 ora (2-37)

vitamina D 26,1

PROTEINA C REATTIVA <0,3 (0-0,5)

Oltre alla vitamina D da integrare, cosa posso fare, che altra visita o esame?... in base ai miei sintomi.

Ringrazio anticipatamente

Cordialmente

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
parli con il suo medico: non è stata valutata la funzionalità renale e quella epatica.
Inoltre a fronte di questa sintomatologia e della linfoadenopatia che descrive, vanno escluse banali cause infettivologiche che possano determinarle: Mononucleosi, Citomegalovirosi e Toxoplasmosi.
Quindi se il suo medico concorda, integri gli esami fatti con la ricerca di anticorpi contro la mononucleosi (EBNA - VCA IgM+IgG - Early Antigen), Citomegalovirosi (anti CMV IgM+IgG) e la Toxo (IgM+IgG).
Gli esami che ha postato non dicono più di quello che possono dire ma sono nella norma.
Ci faccia sapere, se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 348XXX

Gentile Dottore,
la ringrazio per la risposta. Non mancherò di aggiornarla.
Ritiene sia necessario fare anche un ecografia per controllare i linfonodi o bastano gli esami del sangue per determinarne l'innocuità?

Cordialmente,

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
L'ecografia è sempre utile.
Inizi con il fare gli esami del sangue e poi pensiamo.
Informi sempre il curante delle sue decisioni.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 348XXX

Buongiorno Dottore,
non sono ancora riuscita ad andare dal mio medico per farmi prescrivere gli esami consigliati. Potrò farlo solo domani. La febbricola sembra non esserci più ma in compenso è comparso un nuovo fastidioso sintomo che oggi mi sta facendo preoccupare e non essendoci il mio medico non so cosa fare. E' partito ieri come dolore al fianco destro per poi spostarsi al lato sinistro durante questa notte, il dolore è più localizzato verso le costole basse posteriori in questo momento. Ogni tanto si irradia in centro alle scapole. Potrebbe essere il colon legata allo stress? Non so più cosa pensare, certamente domani mi recherò in ambulatorio !

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Potrebbe essere una sindrome della flessura splenica o un dolore a partenza dal colon trasverso.
Il dolore stesso se è localizzato alla "bocca dello stomaco" con irradiazione alla spalla è più suggestivo di un reflusso gastro esofageo.
Il tutto con il limite importante del consulto telematico.
Se dovesse continuare o aumentare è necessario che qualcuno la veda.
Saluti,
Dott. Caldarola.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.