Utente 262XXX
Gentili dottori,
sono una ragazza di 24 anni, vi scrivo per un consiglio su un sintomo comparso da circa un mese a questa parte.
La mattina appena sveglia, nel momento in cui poggio i piedi a terra, puntualmente percepisco un forte dolore ai piedi, da entrambi i lati, che quasi mi impedisce di camminare.
Dura circa una ventina di minuti e sforzandomi di camminare e muovermi, dopo un po' passa.
La cosa si ripete tutte le mattine.
A cosa potrebbe essere dovuto questo sintomo?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Buongiorno a lei!
Il dolore che riferisce è localizzato alle dita dei piedi o lateralmente?
Può essere più precisa?
Grazie, a presto,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 262XXX

Gentile dottore,
non si tratta di un dolore laterale, coinvolge tutto l'avampiede e mesopiede principalmente a livello dei metatarsi e anche delle dita, non coinvolge invece il calcagno

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
è sicura che non si tratti di un fattore legato a calzature scomode? Che le impongono un carico sull'avampiede?
Se non è così, è bene che ne parli con il curante per verificare gli indici di infiammazione e di attività reumativa (ricerca del fattore Reumatoide e Waaler Rose) più i soliti esami di routine per valutare la funzionalità renale, gli elettroliti, la funzionalità epatica e non dimenticando l'uricemia.
Faccia sapere se vuole.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 262XXX

Grazie per la sua risposta.
No, non credo sia un problema da calzatura, cambio frequentemente tipo di scarpe specialmente in questo periodo, ed uso per lo più scarpe molto comode e con suoleche distribuiscono bene il peso.
Tra l'altro, il dolore è indipendente da quanto cammino e con quali scarpe...si verifica ogni mattina anche se il giorno precedente no ho camminato quasi nulla.
Va bene, seguirò allora il consiglio e ne parlerò al medico curante.

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Mi faccia sapre, se le fa piacere.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.