Utente 453XXX
Buongiorno! Sono una ragazza di 24 anni, non fumatrice. Premetto che da circa un anno a questa parte sto avendo problemi di salute. Astenia, spossatezza, stanchezza, vertigini, problemi gastrointestinali ecc. Ho visto diversi specialisti e fatto tanti esami, tutti risultati nella norma e solo con lievi alterazioni definite "non significative". L'unica cosa che mi hanno riscontrato è una sindrome del colon irritabile e cuore tendenzialmente tachicardico (hotler ecg ed eco cardio). A febbraio ultimi esami del sangue con anche RM. Niente. Ho deciso così di smettere di andare dai dottori anche se comunque non stavo bene. Ho adottato un cane e i miei sintomi sembravano almeno leggermente affievoliti. Ora, da un mese ho una leggera febbricola. Non scendo quasi mai sotto i 37 gradi (cosa per me strana siccome sono sempre stata abbastanza bassa con la temperatura corporea, il mio normale è sui 36.3). Inizialmente ho creduto ad un influenza e non ho preso alcun medicinale. Durante tutto il giorno ho sempre 37.2-37.3. Mi sento accaldata e stanca. Sono andata dal ginecologo per il pap test, mi ha trovato un po' liquido nel douglas ma siccome gli ho detto​ della febbricola mi ha dato un antibiotico per 7 giorni. Ora sono al 7imo giorno, lo finisco stasera. La febbricola rimane, ho le tonsille gonfie e deglutisco a fatica. Non so più cosa fare, mi sento uno straccio e mi vergogno anche ad andare ancora dal medico a fare gli esami.
Aggiungo che vivo all'estero.
Io domani pensavo di andare a fare emocromo con ves, pcr e funzionalità epatica. Ho paura di avere qualche malattia grave perché non è possibile averne sempre una e questa cosa mi sta mandando in depressione.
Vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Alla luce di quanto riferito l'idea di valutare gli indici di infiammazione mi sembra giustificato e corretto perchè anche la sintomatologia apparentemente più aspecifica può rappresentare l'esordio di qualche patologia. Penso anche che la durevolezza del quadro clinico richieda, oltre all'esecuzione degli esami ematochimici, un esame obiettivo da parte di un medico per evidenziare eventuali segni clinici utili a porre in atto la necessaria diagnostica differenziale. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 453XXX

Salve!ho effettuato gli esami che le avevo detto.
Le riporto i valori sballati:
RDW:10.8 (11-16)

Neutrofili: 37(42-75)
Leucociti: 53.3 (20-50)
VES , PCR , funzionalità fegato nella norma
Mono test negativo.

Il mio medico di base ha detto che forse ho una lieve infezione virale e di non fare nulla.. nel caso potrebbe essere un fattore ormonale.
Oggi dissenteria e ancora i miei soliti 37.2....
La ringrazio per la risposta!

[#3] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La temperatura è normale. Se la dissenteria dovesse persistere esegua una coprocoltura. Cordialità.
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 453XXX

La ringrazio per la celere risposta!!!

[#5] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
;)
Mauro Granata

[#6] dopo  
Utente 453XXX

Buongiorno. Le scrivo per aggiornarla in merito alla mia situazione.
È passato un mese e la febbriciattola persiste.. 37-3.4 come massima, tutti i giorni.
Al che ho rifatto nuovamente emocromo completo + ves + pcr + urinocoltura ed esame delle urine.
Tutto nella norma, anche i valori dei bianchi sono rientrati.
Ves 14 (0-20)
Pcr (0.04) >0.1
Ematrocrito 41(37-54)
Bianchi 6.4 (4-10)
Piastrine anch'esse nella norma.
Urine limpide, giallo paglierino, senza batteri miceti od ematuria.
Venerdì ho appuntamento dal ginecologo per controllare il versamento nel Douglas.
Qualora fosse sparito, cosa mi consiglia di fare? Continuare ad indagare o smettere di misurarmi la temperatura?

[#7] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Per quanto sia possibile valutare in questo contesto virtuale non vedo davvero nessun motivo di preoccupazione. Saluti cari.
Mauro Granata

[#8] dopo  
Utente 453XXX

La ringrazio ancora!
Buona serata

[#9] dopo  
Utente 453XXX

Buongiorno!
Mi permetto di disturbarla nuovamente.
Ho effettuato la visita ginecologica, tutto nella norma tranne "piccola falda libera nel Douglas" ancora presente. Il ciclo mi è venuto 3 giorni dopo la visita quindi non credo sia legato all'ovulazione. La ginecologa mi ha consigliato una visita gastroenterologica che ho prenotato per il 21 agosto.
Questa falda mi rende perplessa, da cosa potrebbe essere causata se gli esami sono nella norma?
Ps:nell'ultima settimana la febbriciattola è sparita.

[#10] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La presenza di una piccola falda liquida nel Douglas è un reperto aspecifico. Evidentemente la collega vuole escludere un eventuale infiammazione a carico dell'intestino. Saluti cari
Mauro Granata