Utente 147XXX
Sono un'insegnante già invalida civile. Da un paio di settimane sono stata operata di colecistectomia e la mia attivita intestinale ha subito un cambiamento a "frequenza imprevedibile". La prossima settimana dovrò riprendere servizio e, dato che lavoro presso la scuola primaria, pare evidente che non sono nelle condizioni di lasciare la classe incustodita, improvvisamente, quando ne ho la necessità impellente. Mi domando se il mio organismo tenderà ad abituarsi a questo cambiamento dovuto all'intervento chirurgico o sarò costretta a chiedere una visita collegiale, perchè non in grado, a lungo andare, di gestire la situazione, anche sotto il profilo psicologico, vista l'ansia che questi episodi mi porterebbero. Se dovesse verificarsi la seconda ipotesi, a cosa andrei incontro? Grazie per una risposta.

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
beh la visita collegiale puo' sempre chiederla ma deve motivarla molto bene. Sinceraemnte come chirurgo piu' che come medico legale mi pare non facile.
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL