Utente 907XXX
Buonasera,
so che via mail è difficile dare un parere su una percentuale di invalidità ma provo a porvi comunque il mio quesito.
Il mio fidanzato che ha 35 anni e ultimamente non riesce più a lavorare (lavora in una grande fabbrica) in quanto ha un forte mal di schiena. Stà facendo ulteriori accertamenti per escludere una malattia reumatica (spondilite, cioè la malattia di cui sono affetta anch'io).
Al momento lui ha una dislipidemia familiare, sindrome metabolica, ipertensione, sublussazioni periodiche alle spalle per lassità congenita, scoliosi e artrosi della zona lombare (degenerazione delle facette articolari, ponte osseo tra L2-L3, osteofiti). Mettendo per ipotesi che non abbia la spondilite, c'è possibilità di riuscire ad ottenere una percentuale superiore al 46% in modo da essere adibito ad altra mansione?
Vi ringrazio di un eventuale risposta.

Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Vito Carlucci

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Considerate le patologie elencate, certo dipenderà dal grado di gravità della scoliosi, artrosi, ritengo che con tale quadro clinico potrà essere riconosciuto I.C. al 46%
Distinti saluti
Dott. Vito Carlucci