Utente 160XXX
Stimati dottori di Mediciiatlia.it sono un operatore sanitario che in seguito ad un infortunio sul lavoro mi è stato refertato al pronto soccorso una distrazione del bicipite omerale dx. Dopo 2 settimane sono stato sottoposto a visita ortopedica all'Inail dove l'ortopedico mi ha dato 15 giorni aggiungendo che secondo il suo parere in aggiunta a questa patologia vi era una potenziale epitrocleite. Ho fatto molte terapie tra cui 15 ultrasuoni e laser e per finire una 10 di tecar. Dopo circa 2 mesi l'ortopedico dell'Inail mi ha chiuso la pratica dicendo che la distrazione è guarita e anche se c'è un'epitrocleite non spetta a loro diagnosticarla. Lo stesso giorno sono stato sottoposto a visita dal medico legale dell'Inail per postumi il quale mi ha detto che probabilmente ero affetto si da epitrocleite ma poiché nessuno specialista di un ente pubblico me l'aveva refertata non era possibile continuare l'infortunio. Le mie domanda sono le seguenti: ci possono essere in questi casi postumi di epitrocleite? Se la letteratura scienfitica ci dice che è possibile che questo accada oppure le due patologie sono iniziate entrambi dal trauma iniziale è possibile riaprire la pratica dopo un referto medico di uno specialista di un ente pubblico? Se dopo due mesi di di terapie non sono guarito come devo continuare il mio percorso riabilitativo e che tempi occorrono per questi tipi di tendinopatie.
Ringraziando anticipatamente i dottori di MediciItalia.it approfitto con la presente per salutarvi tutti con stima e rispetto.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
A mio parere l'Inail correttamente non ha considerato l'epitrocleite correlata all'infortunio sul lavoro. Generalmente oltre a traumi diretti al gomito, ci sono delle mansioni che comportano movimenti ripetuti del gomito che potrebbero cronicizzarsi e dare origine ad una malattia professionale.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona