Utente 184XXX
Buongiorno dal Settembre 2008 ad oggi, l'ultimo intervento lo ho avuto il 18 febbraio scorso, ho avuto purtroppo 4 interventi in artroscopia alle spalle, ed esattamente 1 alla spalla destra e 3 alla spalla sinistra.Ora ho riaperto l'infortunio inail del quale percepisco anzi inizierò a percepire una rendita di 136,00 euro mensili in quanto in domanda di aggravamento dai 10 punti che mi avevano precedentemente dato, sono stati riconosciuti 16 punti.
In totale sono rimasto a casa dal 19 settembre 2008 al 15 settembre 2010. Ora sono in infortunio dal 18 febbraio e sapendo ormai per esperienza che rimarrò in infortunio, fino ad Agosto circa , con tutte le varie riabilitazioni e cure.
Con il mio legale ho un procedimento in corso verso il mio ex datore di lavoro per ingiusto licenziamento che mi ha afflitto il giorno successivo al mio infortunio del 19 settembre 2008.
Senza calcolare le giornate che starò ora a casa in infortunio, lui tenendosi "basso" ha chiesto che il mio ex datore di lavoro oltre a riconoscermi qualora il processo venisse vinto e ne siamo sicuri al 100% visto che lo stesso dagli organi competenti in materia di sicurezza ex legge 626 è stato sanzionato per i pesi che ci faceva sollevare individualmente, i mezzi di trasporto inadeguati in quanto senza alcun sistema disollevamento e movimentazione delle merci, ha chiesto un risarcimento dei danni a me accorsi pari a 65.000 euro, ai quali verranno aggiunte le giornate che ora rimarrò a casa.
Gentilmente sapendo che lui stetto il mio legale ha detto che si è tenuto basso per non dare l'impressione al giudice che voglio "arricchirmi", vorrei spaer se, visto oltre al danno biologico, esistenziale e di vita in quanto la mia vita a 47 anni è completamente cambiata dal livello psicologico, se e come posso far trivalere la mia posizione di persona depressa per la situazione in essere ed essere risarcito adeguatamente.
Se mi può dare lei dei parametri tabellari in base ai giorni che sono e rimarrò a casa com poter comparare la richiesta del mio legale, e infine se posso nutrire la speranza che il giudice "alzi" la cifra a me spettante.
Mi scuso per essermi dilungato ed anticipatamente ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Solo se ha delle certificazioni specialistiche psichiatriche pò chiedere un aumento del danno biologico. Le suggerisco di andare da un medico legale per una perizia di parte.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona