Utente 831XXX
Salve a tutti.. avrei una domanda moooolto importante da porvi! Circa un mese fa ho subito un tamponamento. Ero ad un incrocio, e rallentando l'auto che avevo dietro non ha mantenuto la distanza di sicurezza tamponandomi e causandomi un colpo di frusta! La cosa bella è che questa persona, dopo avermi rassicurato che mi avrebbe risarcito tutto, dopo un mese mi manda la richiesta di risarcimento danni dicendo ke sono stato io a fare marcia indietro urtandolo! La mia domanda è la seguente: essendo stato refertato sia al pronto soccorso, sia dal mio medico di famiglia che da quello dell'asl, i quali hanno riscontrato il colpo di frusta.. tramite quest'ultimo posso dimostrare la vera dinamica dell'incidente?? e cioè che il tipo mi è venuto addosso tamponandomi.. e non tramite una retromarcia?? Da questa domanda ne scaturisce un altra.. con una retromarcia è possibile causarsi un colpo di frusta?
grazie in anticipo a tutti coloro che mi risponderanno

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
sul fatto che sia dimostrabile che il trauma distrattivo sia stato causato da un urto con direzione antero-posteriore piuttosto che postero-anteriore questo è francamente impossibile.
Sul fatto che procedendo in retromarcia si possa subire un contraccolpo cervicale la risposta è positiva.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni