Utente 263XXX
Gentilissimi,

a metà Luglio ho subito un tamponamento molto violento da parte di un suv che arrivava ad una forte velocità che si è assunto al 100% la responsabilità dell'incidente. Sin da subito ho mostrato degli evidenti traumi, legati alla mia posizione nel momento dell'impatto: ero il soggetto trasportato ed ero voltata col capo verso il mio compagno che era alla guida e avevo la mano appoggiata al sedile con il braccio teso (sx).

Ad oggi a fronte di tutte le visite effettuate è emerso tale quadro clinico:
- Rettineilizzazione del rachide cervicale
- Stiramento del nervo ulnare con forte perdita della forza nella mano sinistra
- Stiramento alla base del midollo della seconda e terza branca del nervo trigemino, rivelato da parestesie ed ipoestesie del lato sinistro del volto.

A fronte di questo quadro, è possibile avere un'idea di quanto possa essere un eventuale risarcimento da parte dell'assicurazione?
Aggiungo inoltre che il periodo di astensione dal lavoro al momento è di 84 giorni.

Ringrazio anticipatamente per la risposta.

Rimango a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

una valutazione dei postumi e, quindi, l'entità del risarcimento, può essere fatta solo con una visita, in quanto non viene valutata la lesione ma la sua conseguenza funzionale (= menomazione).

Posso solo anticiparla che con la legge nr 27 del 24 marzo 2012 la valutazione delle lesioni di lieve entità come la sua sarà soggetta a criteri clinici e medico-legali molto più stringenti.

Fine "per legge" del colpo di frusta cervicale?
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=blog_news&id=10

Buona serata
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it