Utente 201XXX
salve,
ho 35 anni e sono stata operata di cancro al seno duttale infiltrante G3 triplo negativo.
In questo momento stò seguendo una chemioterapia per 6 cicli e poi dovrò fare la radioterapia.
Non ho reddito e non sono sposata. Ho fatto richiesta di invalidità civile con accompagno e mi è stata riconosciuta solo il 80%.
Il CAF al quale mi sono rivolta mi ha consgliato di fare ricorso per avere il 100%.
L'avvocato del CAF mi ha spiegato che mi serve un certificato di "tollerabilità" per quanto riguarda gli effetti collaterali biologici della chemio.
Di che si tratta esattamente? a cosa serve?
che cosa deve spiegare l'oncologo in questo certificato?

Inoltre, secondo voi, vale la pena fare ricorso o sarà difficile ottenere il 100% di invalidità?

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

sono parecchie le Commissioni che per situazioni come la sua concedono temporaneamente una invalidità del 100% e persino i benefici della legge 104/92 (art. 3 comma 3) per almeno 2-3 anni ed eventualmente con un secondo rinnovo, salvo poi revocare il tutto una volta sicuri che il tumore non sia recidivato.
Anche perché i cicli di chemioterapia e la radioterapia costituiscono un forte disagio personale e familiare per la necessità di controlli ravvicinati con i ricorsi programmati nela struttura sanitaria.

Purtroppo, non è possibile fare un ricorso amministrativo, ma solo giudiziale.
Si consulti con gli oncologi che le stanno effettuando la chemioterapia, per farsi certificare tutti gli eventuali disturbi che la chemioterapia le sta dando.
Dopodichè le resta o la strada della causa (che ha tempi lunghi) o una domanda di aggravamento (che ha tempi più brevi), sapendo che: nel caso della causa, se la vince, i benefici partono dal momento della domanda d'invalidità civile, mentre nel caso di una domanda di aggravamento, dalla data di questa domanda.

Ci tenga al corrente, se lo desidera.

http://www.medico-legale.it/invalidita'_civile.html
http://www.medico-legale.it/handicap_legge_10492.html
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/177-invalidita-civile.html
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/178/legge-104-92-l'handicap

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 201XXX

grazie mille per la risposta cosi veloce.
Al CAF mi hanno consigliato di fae ricorso, proprio perchè sennò non mi verrebbero riconosciuti i mesi precedenti da quando ho chiesto l'invalidità
Mi hanno anhe detto però che i tempi sono molto lunghi (sembra 2 anni).

Le volevo chiedere delucidazioni su questo certificato dell'oncolog che dovrei presentare dove si spiegano i danni biologici della chemio.
Che cosa dovrebbe dire nello specifico secondo lei? c'è qualche "modello" da seguire, oppure compete all'oncologo decidere cosa scrivere?

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non esiste uno schema di certificato
l'oncologo deve specificare tutti gli eventuali disturbi che la chemioterapia sta dando

buona giornata
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it