Utente 172XXX
salve,
sono un ragazzo di 28 anni e sono affetto da diverse patologie, volevo presentare la domanda di invalidità civile per raggiungere almeno la percentuale del 46 per il collocamento, e non sò se con queste patologie posso raggioungerla.
questo l'elenco:
-raddrizzate le fisiologiche cifosi dorsale e lordosi cervicale ( rx)
-bacino lievemente simmetrico con minima risalita dell'anca sinistra ( rx )
-lesione di tipo traumatico a livello del corno posteriore del menisco interno ( ginocchio sx ) ad interessamento murale, con conservata morfologica meniscale. esigua falda liquida endoarticolare.plica sinoviale medio7infrapatellARE LIEVEMENTE ISPESSITA COME da fatti flogistici. distacco parcellare a livello della regione apofisaria tibiale anteriore come da esiti di pregressa m. di Osgood-Schlatter "risonanza magnetica" ( il ginocchio doveva essere operato ma io non me la sento ).
-cefalea senile cronica
-emicranea con aurea
-da elettromiografia arti superiori : sofferenza neurogena sui muscolidipendenti dalle radici del plesso brachiale con interessamento del n. mediano, ulnare e radiale. ( da trauma )
-per effetto di cherocongiuntivite da adenovirus il visus risulta essere: od 6/10 os 6/10 -2,25 l 30. infiltrati corneali stromali in zona ottica.
-distacco posteriore del vitreo
- occhio sinistro esiti di barrage laser
-sinusite cronica ( T.C. massiccio facciale )
-deviazione scoliotica destro-convessa del setto nasale ( T.C. - rx ) respiro male , si consigli operazione
- da rx cranio i seni frontali appaiono ipoplasici e modestamente ipoareati
grazie mille a tutti i dottori che vorranno rispondermi

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

la valutazione percentuale del grado di invalidità civile viene effettuata dalla competenti Commissioni sulla base delle Tabelle in allegato al D.M. 5 febbraio 1992, che riportano un corposo elenco di infermità, ma non certamente esaustivo di tutte le possibili condizioni patologiche da cui una persona può essere affetta.
Per le infermità che non sono riportate specificamente nella tabella, la valutazione avviene col criterio dell'analogia ad infermità tabellate comparabili per natura e gravità. Tale criterio permette indubbiamente una notevole discrezionalità ai valutatori.
Le condizioni che Lei descrive (probabilmente riportando quanto si legge nei referti degli esami strumentali che ha effettuato) in realtà non sono tabellate, e quindi richiamerebbero il criterio di valutazione analogica, derivandone che chi con tali elementi pronosticasse una percentuale Le darebbe un'indicazione ben poco attendibile ed azzardata.
L'unico valore tabellato e certo è quello relativo al deficit visivo binoculare (visus corretto 6/10 in OD e 6/10 in OS), che risulta pari al 3%: è ben lontano dal valore di 46%.

Le suggerisco di analizzare con il Suo Medico di Medicina Generale la documentazione di cui è in possesso, poi di farsi visitare accuratamente, e quindi di far compilare bene la certificazione da inviare all'INPS, cercando di sintetizzare quali sono le menomazioni dei singoli apparati organo-funzionali.

Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]