Utente 174XXX
Buonasera, vorrei cortesemente chiedere un quesito:ho un figlio di 16 anni con problemi di obesità e ipertensione, precisamente: è alto 170 cm. Peso 105 kg e la diagnosi dell'ultimo controllo è “ ipertrofia cardiaca concentrica in paziente con ipertensione arteriosa moderata” e “ obesità”. E' sotto controllo cardiologico ed assume la seguente terapia “olmesartan 10 mg. 1 cp al giorno.
Il mio problema, tralasciando tutti gli altri che non sono pochi, è il seguente: per più volte al mese devo portare mio figlio a controllo o effettuare visite mediche ulteriori presso ospedali o centri diversi, e in tal modo sto consumando i giorni di ferie, in quanto sono una lavoratrice nel settore pubblico.
Le patologie di mio figlio, secondo il Vs parere, potrebbero essere considerate fattore di handicap, al fine di poter richiedere i permessi della l. 104/92 almeno per i giorni delle visite? Vi sono i requisiti?
Cosa posso fare?.Ringrazio cortesemente per le risposte. Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

diversamente dalla valutazione delle minorazioni civili, quella per individuare e definire l'handicap si basa su criteri medico-sociali e non propriamente medico-legali.
A mio parere è possibile che la condizione del Suo figliolo configuri una condizione di "handicap", ma sarà molto difficile che la Commissione possa attribuire la "connotazione di gravità" (art.3, comma 3) per cui un familiare possa fruire dei tre giorni mensili di congedo previsti dalla Legge 104/92 per tale fattispecie.

Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]