Utente 118XXX
Egr dottore gradirei sapere quanto segue
nel mese di agosto precisamente il 13 del 2014 sono stato ricoverato presso un ospedale pubblico il giorno 16 ho inviato certificato di ricovero via fax presso l'azienda in cui lavoro ricevendo ok di ricevuto,
il 31 agosto sono stato dimesso e il 1 di settembre ho inviato il certificato telematico con il medico curante di malattia all'inps e al datore di lavoro allegando ad esso il certificato di ricovero originale con raccomandata con ricevuta di ritorno.
sono ritornato al lavoro il 7 di gennaio 2015 e quando ho preso le buste paga da agosto a oggi ho notato che nei giorni di ricovero di agosto mi sono state conteggiate come ferie i giorni di ricovero, la segreteria dopo aver visionato ha detto che il certificato di ricovero non gli e stato pervenuto ma siccome io ho la ricevuta di ricezione loro hanno detto che questo invio via fax non è valido e quindi vale quello medico curante che parte dal 1 settembre.
Chiedo quindi devo perdere 12 giorni di ferie pur essendo stato male e impossibilitato a inviare il certificato di ricovero con racc. con ricevuta di ritorno o posso rivalere questo mio diritto dato che ero ricoverato in una struttura pubblica?
Ringraziandola attendo notizie e Le invio i miei saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buonasera,

ha diritto senza dubbio al riconoscimento di tutto il periodo di ricovero, basta esibire l'attestato del ricovero, se non ha più l'originale, può anche richiedere la copia in ospedale ed esibirlo in ditta. In caso di problemi vada ad un patronato con la documentazione o si rivolga all'INPS per segnalare la problematica.

Saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 118XXX

Egr. dottor Maurizio Golia
La ringrazio per la sua risposta chiara provvederò a seguire il suo consiglio se l'azienda rimarra sui suoi passi.
La ringrazio ancora e le auguro Buon Anno e buon lavoro