Utente 956XXX
Buongiorno, mio figlio di 15 anni a settembre 2015 durante un'attività scolastica ha avuto un distaccamento parcellare lamellare cuboide e scafoide. Dopo aver tolto il gesso l'ortopedico (anche medico Inail) ha chiuso senza ulteriori accertamenti l'infortunio ed io in buona fede ho firmato la chiusura e la liquidazione dello stesso all'assicurazione della scuola. Federico non è più riuscito a giocare a pallone e a seguito di risonanza risulta che ha le ossa del piede piene di edemi e un versamento di liquido nel calcagno. Deve fare Tecarterapia e Laser terapia e rifare i raggi ma all'assicurazione della scuola non importa se l'ortopedico ha sbagliato a dichiarare chiuso l'infortunio, quel che conta è che io a mia volta ed in fiducia abbia firmato con loro ed ora non posso più chiedere alcun indennizzo a titolo di risarcimento per le terapie che deve fare che dovrò interamente pagare io visto che non sono rimborsabili dal servizio sanitario nazionale (l'inali alla luce dei fatti e visti gli accertamenti ha riaperto l'infortunio ma queste terapie non sono mutuabili). Ho qualche speranza se mi rivolgessi ad un avvocato di rivalermi sull'assicurazione della scuola? Grazie infinite per la gentile risposta. Raffaella

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
prima valuti il DANNO BIOLOGICO e potenziale in collaborazione di un buon medico ortopedico e di un buon medico legale.
Se questi specialisti concorderanno con il suo punto di vista inizi azione legale.


in bocca al lupo
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 956XXX

grazie Dottore per la risposta, è stato davvero molto gentile.