Utente 405XXX
Salve, ho un’invalidità riconosciuta del 75% permanente, quali trapianto cardiaco e ipoacusia neurosensoriale che potrebbe solo aggravarsi. Da 2 anni ho un problema al ginocchio dx che nonostante svariati consulti e cure non si risolve ( non ho già invalidità motorie, le gambe sono sempre state bene - per questo problema potrei successivamente chiedere la Vostra opinione in merito nell'apposita sezione ). Si parla di “edema midollare osseo” o “algodistrofia” o "edema osseo condilofemorale" nessuno ha ancora individuato bene il problema, faccio proprio fatica a camminare e assumo antidolorifici da 2 anni quasi ogni giorno.
E’ il caso di provare un’aggravamento dell’invalidità o è meglio lasciar perdere? Molti sconsigliano perchè potrebbero ridurre anzichè aggravare anche se non penso proprio si possa nel mio caso, ma più che altro non vorrei imbarcarmi in trafile burocratiche infinite. Non ho capito se vi è una differenza di benefici e assegni mensili tra un 75% di invalidità e ad esempio un 80% o 85%.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
un'istanza di aggravamento comporterebbe un nuovo accertamento, che teoricamente potrebbe anche determinare una riduzione della percentuale di invalidità permanente a suo tempo riconosciuta.
L'unico eventuale beneficio tangibile di un aumento del punteggio percentuale da 75% ad 85% per un'infermità al ginocchio riconosciuta, ad esempio, sarebbe quello di poter fruire di eventuali ausili o protesi concedibili gratuitamente all'invalido civile con infermità dell'apparato locomotore (es. plantare, scarpe ortopediche, bastone, stampella, ecc..).

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 405XXX

La ringrazio della risposta, non ho intenzione di chiedere una stima del grado di invalidità, ma solo un'opinione se fosse stato il caso di chiedere l'aggravamento in una situazione simile. L'anno scorso ho già dovuto passare 4 mesi di stampelle che dovetti acquistare, mentre riguardo le prestazioni ospedaliere sono già esente come tutti. Per gli apparati ci cui mi ha accennato non credo proprio convenga provarci, almeno se la situazione rimane stazionaria. Ma che Lei sappia l'assegno mensile tra 75% e 95% è sempre identico o è rapportato alle problematiche della persona?
Grazie

Saluti

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'importo dell'assegno di invalidità civile non è variabile in funzione della percentuale riconosciuta, e per il 2016 ammonta ad Euro 279,47 per 13 mensilità.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]