Utente 219XXX

Salve Specialisti
non mi sarà facile sintetizzare, viste le notizie di cui dovrei riferire. Circa 1 anno fa all'interno di un negozio, subì un trauma contusivo da schiacciamento, perchè mi procurarono la caduta di un monitor sul mio piede destro.
Il buon senso, l'onestà e la Giustizia avrebbero voluto ovviamente che io ricevessi il risarcimento dei danni subiti, invece dopo un primo periodo in cui fui a parole imbonito, e nonostante mi procurai avvocato, avvocatessa specializzata in pratiche medico - legali, niente, l'assicurazione (d'oltralpe, per non far nomi) maledetta e grassatrice, non pagò. Zero. Danni (fisici e monetari) e beffa.
Dal punto di vista sanitario, il trauma non causò frattura, ma contusione sul 5 metatarso, ci fu ematoma di 2 cm sotto lo stesso, poi presenza di falda fluida verso la caviglia, allora poi parlarono di aspetti di tendinite, o tenosinovite. 2 cicli laser, poi tecar, ultrasuoni e recentemente fangoterapia. Dopo molte insistenze (2 ortopedici non me la prescrissero) un paio di mesi fa un fisiatra ha disposto una RMN:

REFERTO:
Irregolarità della corticale e della trabecolare spongiosa al terzo medio - prossimale del quinto metatarso, come da esiti di frattura in asse. Residua modesta disomogeneità della intensità del segnale del midollo osseo, come da fenomeni riparativi.
Di minore entità la irregolarità della trabecolatura spongiosa peronale, come da esiti di frattura intraspongiosa. A questo livello non vi sono alterazioni residue della intensità del segnale del midollo osseo.
Non altre alterazioni delle componenti scheletriche. Regolari i rapporti articolari.
Nella norma le componenti tendinee e legamentose comprese nelle immagini.
Regolare il profilo della sella astragalica, in assenza di lesioni osteocondrali

Poichè nel referto si legge "come da esiti di frattura", mi sono immediatamente recato dal radiologo che l'anno scorso fece i raggi; egli gentilmente con me vicino ha visionato il vecchio referto e la RMN, ha ribadito che non ci fu frattura, poi mi ha fatto vedere una immagine della RMN dicendomi "vedi quello è il 5 metatrso, nel mezzo c'è una zona più chiara, li ci fu edema". Poi mi ha voluto fare una ecografia, e ha scritto: "Tendinosi. Non versamento nè falda fluida". Quindi ora avrei questa tendinosi.
Cosa mi sento? Dunque un pò come "tirare" dentro il piede, come ci fosse qualcosa di appicicato", ogni tanto lievi formicolii e un pò di dolenzia, ma la cosa più fastidiosa è all'appoggio, come ci fosse una "placca", un sassetto. Questi malesseri, che siano collegati tra loro?
Venendo al punto, la nota assicurazione grassatrice non paga, ma poniamo il caso (ipotetico) che fosse onesta e pagasse, in base a quanto ho riferito, quanto avrei potuto ricevere? i risentimenti fisici al piede che ho descritto, come verrebbero previsti e considerati nella liquidazione?
Lasciamo perdere che a me pare che mi abbiano rovinato la vita, per come stavo bene prima dell'incidente, e considerando il valore che dò io al denaro, non c'è prezzo che mi possa risarcire, ma ho bisogno di sapere (più o meno) legalmente l'ordine di cifra che avrei potuto percepire. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Giordano

20% attività
4% attualità
12% socialità
CERVETERI (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Ma aveva obbligo di calzature antiinfortunistiche?
Dr. Gaetano GIORDANO
P.za dei Re di Roma 52
Roma - Tel. 067017455 / 3933320419

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Buondì Dottor Giordano

ehhhh.....se rileggo le mie righe mi sale il nervoso, meglio che non lo faccio...mi scuso se ho dato l'idea di essere stato un lavoratore che ha subito un infortunio sul lavoro....
Dottor Gaetà....io ero un cliente!!! e cliente lo ero proprio in quanto anche anni prima acquistai intero computer e 2 monitor...il giorno dell'incidente, poichè il monitor era rotto, ebbi la sfortunata idea di portarlo dove lo comprai...appoggiai il monitor su un bancone come chi va dal calzolaio a riparar le scarpe, appoggia le scarpe sul bancone del calzolaio (qua qualcuno ancora c'è)..ed il commesso, con una dinamica semplice ma che ora tralascio, inavvertitamente me lo fece cadere sul piede...era caldo, portavo ai piedi le semplici espadrillas...i clienti non devono certo entrare in un negozio con pesanti scarpe antinfortunistiche...
DOTTOR GAETANO MI SCUSI SE ALZO (metaforicamente) LA VOCE MA DEVE ESSERE CHIARO: IO SONO UN PRIVATO CHE HA SUBITO UN DANNO PRESSO UNA ATTIVITA' COMMERCIALE ASSICURATA CON ASSICURAZIONE CHE NON VUOLE PAGARE IL DANNO CHE HO SUBITO.
Mi hanno ingannato, spero che al primo grosso guaio che capita loro, venga loro in mente il male che mi hanno fatto..e l'assicurazione (ladra) non paga....
L'onesto cittadino si sente impotente e inerme e indifeso di fronte a queste ingiustizie, che non fanno altro che accrescere il malcontento...io sono allibito da tanta disonestà..che poi per me queste assicurazioni mica fanno bene i loro calcoli...per danni di qualche miliaio di euro, ma solo la pubblicità negativa che si può fare (coi mezzi comunicativi di rete attuali) e un paio di conoscenti che possiedono 3 veicoli assicurati con la maledetta, e fargli cambiare assicurazione (che poi assicura pure a prezzi alti e figurava tra l'altro tra le "candide" che negli anni '90 fecero cartello, e furono condannate..quindi ladre), li trovo, no? e quanto intasca una assicurazione con 3 veicoli assicurati diciamo per 25 anni? che poi questi avranno familiari che certo non faranno assicurare con l'assicurazione grassatrice..allora, vede che non converrebbe neppure a loro di comportarsi in modo disonesto..
Venendo al dunque, mi chiedo se un danno come ha subito il mio piede, possa essere meritorio di un riconoscimento di danno come si dice, biologico, di punti percentuali? o non è previsto?
e solo le spese, tra visite specialistiche varie, ecografie, fisioterapie, penso che ormai 1.200 euro li avrò spesi..
La saluto cordialmente

PS: se qualche utente che legge vuole conoscere privatamente il nome di questa assicurazione, glielo comunico ben volentieri...