Utente 351XXX
Salve a tutti sono stato riconosciuto invalido al 100% con permanente incapacità lavorativa (sulla carta ma non nel reale) art 1 12 118/1971, chiedo una cosa importante a un medico che si intenda di legge........ sono iscritto alle cat protette , al collocamento mirato ma di lavori niente, chiedo se alla morte dei miei genitori mi spetta la pensione da superstite o spetta solo a coloro che hanno la legge 222/1984....... c'è molta confusione perchè sulla carta sono inabile all'attività lavorativa ma nella realtà non lo sono anche se però trovare un lavoro con le mie capacità residue mi è impossibile....... fatemi sapere grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
il riconoscimento che Lei cita sembra riguardare l'ambito dell'invalidità civile, e pertanto non esclude, in concreto, la possibilità di svolgere un'attività lavorativa, seppure con caratteristiche particolari, tali da poter essere proficuamente impiegato in un lavoro pur in presenza di rilevanti menomazioni.
In ambito INPS per la reversibilità pensionistica e l'assegno ai superstiti si richiede il requisito dell'inabilità. E’ inabile il soggetto che a causa di infermità o difetto fisico o mentale si trovi nell’assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa. Tuttavia per i figli maggiorenni inabili è prevista la possibilità di mantenere il diritto alla pensione ai superstiti nonostante lo svolgimento di particolari attività lavorative con finalità terapeutiche e presso determinati datori di lavoro(circolare INPS n. 15 del 2009).

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 351XXX

Salve grazie della risposta ma queste cose le leggo anche io vorrei sapere se rientro nelle casistiche in base alla legge che ho citato......

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
in ogni caso il riferimento è quello della Circolare INPS che ho citato, per cui sarà l'Istituto Preveidenziale a stabilire se Lei rientrerà o meno in tale fattispecie alla data in cui si concreterà l'evento, cosa che attualmente non è prevedibile.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]