Utente 456XXX
Buongiorno, il mio nome è' Roberto, sono un nuovo iscritto e prima di scrivere ho provato a cercare nel db delle risposte un caso analogo al mio.
Una breve storia
Categoria di appartenenza artigiani
Anno 2006 incidente in itinere con frattura d5-d6
Anno 2014 incidente sul lavoro frattura L2L3L4 stabilizzata con viti e placche, frattura acetabolo e cresta iliaca trattato con MDS, parestesia totale della gamba sn dovuta a danneggiamento del nervo femore cutaneo, frattura della teca cranica.
Per questi danni riportati e'stata riconosciuta da INAIL un invalidità pari al 57% con relativa rendita.

Anno 2017/06 intervento di discectomia e artrodesi cervicale anteriore c5c6/c6c7. Detto intervento si è' reso necessario in quanto da circa 6/7 mesi avevo perso sensibilità alle dita della mano dx e l'intero arto risultava in parestesia perenne. Di seguito diagnosi e descrizione dell'intervento
Discolpatia causa di compressione mieloradicolare c5c6 e c6c7 , discectomia e artrodesi anteriore su entrambi i livelli.
In ag posizione supina capo in asse incisione latrerò cervicale anteriore dx. Discectomia e asportazione di ernie e osteofiti su entrambi i livelli, emostasi. Artrodesi con dispositivi in peek riempiti di sostituto osseo su entrambi i livelli. Sutura per piani more solito.
Ora sono a casa in convalescenza con collare fino alla prossima visita di controllo 30/07, i fenomeni di parestesia al braccio sembrerebbero spariti come la parestesia delle dita.
Il medico, durante la visita di controllo , saputo il settore lavorativo da me occupato nella fattispecie edilizia mi ha posto alcuni veti sul proseguimento dell'attività consigliandomi addirittura visti i precedenti di iniziare le pratiche per il pensionamento anticipato aggiungendo in oltre che sarebbe il caso di improntare un aggravamento visto che quest'ultimo intervento è la conseguenza delle precedenti patologie.
Concludo evidenziando il fatto che il neurochirurgo durante la visita di controllo al bacino e colonna mi ha preannunciato che a breve dovrò sottopormi ad intervento di cocxoartrosi ad entrambe le anche (anche questo dovuto al precedente incidente).

Detto ciò gradirei avere un vostro parere su:
Possibilità di pensionamento anticipato
Possibilità di inoltrare domanda di aggravamento e aspettative
Che percentuale potrei aspettarmi
Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte,cordiali saluti
Roberto

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
per poter rispondere alle Sue domande è necessaria una accurata valutazione clinica senza la quale nessun parere è possibile.
Con cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano