Utente 939XXX
Circa dieci mesi fa ho subito tamponamento da un autoarticolato il cui conducente si è assunto tutte le responsabilità. Ho subito come conseguenza una distorsione del rachide cervicale, una protrusione a livello cervicale e un distacco cartilagineo xifoideo. Attualmente ho ancora dolori alla cervicale, alle spalle e mal di testa che prima non avevo assolutamente, oltre ad accusare dolori allo sterno (ma solo quando lo tocco o inspiro profondamente). Ho fatto fisioterapia ed ora mi hanno consigliato il pilates, ma i dolori non passano. Mi è stata fissata la visita del medico dell'asicurazione ed il mio avvocato mi ha fatto eseguire una visita medico di parte che mi ha "assegnato" 4 punti di invalidità permanente.
Domande:
1. ci sono problemi se la visita del medico di parte è antecedente di 2 mesi?
2. possono esserci problemi a riconoscere la correlazione della protrusione con l'incidente?
3. è vero che il medico dell'assicurazione sicuramente darà un punteggio inferiore a quello del medico di parte e di quanto?

Ho tanti dubbi e domande e mi rendo conto che le informazioni fornite potrebbero non essere sufficienti, ma per favore mi risponda .....

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione ed il tempo che mi vorrà dedicare.

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
SASSO MARCONI (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Se il medico di parte propone 4 punti già nella sua valutazione si intuisce che i postumi non sono molto gravi; il medico dell'assicurazione quasi certamente proporrà un "punteggio" inferiore (è nel gioco delle parti ed è nelle sue possibilità farlo); la protrusione discale cervicale è correlabile solo se il giorno prima dell'incidente aveva fatto una RM risultata negativa: è un'ipotesi assurda ma è per dirLe che non è possibile mettere in relazione il trauma e la protrusione discale perché se si sottoponesse una popolazione sana della Sua età alla RMN risulterebbe un numero elevato di protrusioni discali asintomatiche.
Spero di avere risposto alle Sue domande
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente 939XXX

Innanzi tutto grazie per la celerità della risposta.
Ovviamente non ho precedenti RM in quanto non ho mai sofferto di questi dolori che sto avendo da quando ho subito l'incidente. Posso immaginare che in considerazione di altre ben peggiori conseguenze che avrei potuto avere o che hanno altri, i miei postumi non siamo molto gravi, ma intanto non sto più bene come prima, non riesco a lavorare al PC come prima, non riesco più a togliere e mettere un tenda, etc, ho sempre questi doloretti che nonostante tutte le fisioterapie non vanno via.
Spero solo che il medico dell'assicurazione non dimezzi il punteggio (altrimenti mi sentirei doppiamente amareggiata); e per il dolore allo sterno (i medici i hanno detto che tanto basta prendere un antidolorifico quando ho dolore) non viene riconosciuto nessun punteggio?
Comunque l'altra cosa che vorrei sapere è se implica qualcosa il fatto che ho la visita fatta dal medico di parte fatta due mesi prima di quella del medico dell'assicurazione.
La ringrazio nuovamente sperando di legerLa a breve.
Colgo l'occasione per augurarLe un sereno Natale e tanta pace e felicità in famiglia.

[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
SASSO MARCONI (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il colpo di frusta non è molto considerato dalle assicurazioni, sia per la sua diffusione (e quindi anche dei tentativi di imbroglio) sia per il fatto che i disturbi sono soggettivi e quindi li sente solo il paziente ma non sono evidenziabili con strumenti; tuttavia la lesione allo sterno sta a dimostrare l'importanza del trauma, se poi anche la macchina ha avuto seri danni, tutto concorre a dimostrare che il trauma cervicale è stato importante.
Per il tempo trascorso dalla visita di parte è difficile dirlo: in teoria non dovrebbe pregiudicare, visto che comunque erano passati 8 mesi, tuttavia il medico dell'assicurazione può supporre che Lei sia ulteriormente migliorata. Al di là della valutazione medico-legale può confortarLa sapere che nel giro di qualche mese sarà nettamente migliorata, o, spero, guarita.
Ricambio i Suoi graditi auguri.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#4] dopo  
Utente 939XXX

Confido molto nel suo augurio di netto miglioramento o MAGARI di guarigione.
Mi sento ancora di ringraziarla vivamente per la disponibilità, la cererità, la chiarezza, la professionalità e gentilezza nelle risposte.

Cordiali saluti.