Utente 711XXX
Salve, volevo un parere su una strana situazine in cui mi trovo. Sono parte attrice di una causa contro dei medici, e negli ultimi giorni in sede di operazioni peritali, a seguito di rinnovazione della CTU (da me richiesta in quanto la prima era contraddittoria e inesaustiva), nella quale tutti i ctp nominati dovevano solamente prendere visione delle lastre senza effettuare nessun adiscussione in quella sede, i ctp della controparte si sono presentati con delle "note di lume" ( cosi hanno scritto) nella quale più che richierere di approfondire degli aspetti del problema hanno presentato delle vere e proprie osservazioni (secondo il loro parere) riguardo il caso, cosa era e cosa è successo, arrivando addirittura e ripondere ai quesiti posti dal giudice al ctu.Il collegio dei ctu (sono 4 medici) hanno le acquisisce e le mette a verbale.
secondo me, il mio avvocato ed il mio ctp è una cosa inusuale presentare quasi quasi delle controdeduzioni in fase peritale e peraltro non avendo visto e valutato le lastre (perchè le hanno viste in quel momento), ma basandosi soltanto su una vecchia ctp della precedente ctu (hanno riscritto di sana pianta quanto detto 5 anni fa).
E' un tentativo di influenzare o cercare di spingere la ctu verso una parte? E' corretto questo comportamento da parte dei ctp, ma soprattutto dei ctu che hanno messo a verbale ciò?
Forse per evitare una ctu a loro avversa cercano di condizionare i ctu, ben sapendo che dopo la bozza difficilmente questa viene modificata accogliendo eventuali osservazioni?
Il mio legale è un po interdetto sul da farsi, se intervenire subito con un acomunicazione al giudice ed alle controparti, o aspettare, vedere l'evolversi della situazione e alla prima udienza sollvevare il caso.
Cosa ne pensate voi?

Grazie.

[#1] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
8% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Segua il suo avvocato
Prof. Pietro Rinella

[#2] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
personalmente da CTU non ho mai redatto un verbale delle operazioni peritali, giusto per evitare complicazioni in caso di contrasti fra i CTP, che possono solo nuocere al buon fine della perizia stessa.
Piuttosto, ho sempre invitato le parti, in caso di discordanza, ad inviarmi entro un congruo termine le loro osservazioni, delle quali avrei dato conto nell'elaborato peritale, accogliendole ovvero criticandole articolarmente e respingendole.
Pure le conclusioni, con le risposte ai quesiti del Giudice, non le ho mai anticipate, riservandomi di farlo per iscritto ad assegnando un termine alle parti per le osservazioni che ritenessero opportune.
Nel caso che descrive certamente una parte tende ad esercitare la propria influenza sul collegio dei CTU, ma proprio per tale motivo la controparte, se ha materia per farlo, può addurre nello stesso identico modo le proprie ragioni.

Il Suo Legale ed i Suoi consulenti, se del caso, dovrebbero sapere come comportarsi.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#3] dopo  
Utente 711XXX

Il collegio dei CTU ha redatto un verbale della "operazioni di consulenza tecnica di ufficio finalizzata all'esame delle immagini degli esami strumentali"...............I ctp ........consegnato note di lume riguardanti la comune posizione assunt dagli stessi che ritengono opportuna porre all'attenzine dei consulenti di Ufficio. le osservazioni vengono acquisite ed allegate al presnete verbale.
Questo è quanto scritto.
Chiedo:
1) E' legale fare ciò? le osservazioni e considerazioni non vengono fatte dopo il deposito della CTU?
2) Come fanno a fare delle affermazioni precise sul fatto se non avevano visto ancora le immagini? (da premettere che le immagini le ho consegnate io 1 settimana fà al CTU), tenuto conto che alemo la metà dei ctp è di nuova nomina e quindi intervengono pe rla prima volta sul caso?
3) essendo tutto verbalizzato, può essere questo motivo di contestazione da parte mia del modus operandi dei CTP e CTU?
4) e' lecito malignare, nel senso che i ctp possano in qualche modo aver visto le immagini prima?
5) perchè questo comportamento, sapendo di esporsi al rischio di contestazione per voler influenzare i ctu?

Scrivo queste domande perchè il mio avvocato è fuori e rientra tra 1 settimana. In questa attesa mi sto arrovellando il cervello a pensare.

Grazie.

[#4] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

"In questa attesa mi sto arrovellando il cervello a pensare": non serve a niente, sono energie buttate al vento, perché la strategia in giudizio la decide il Suo avvocato, nel quale deve riporre la massima fiducia; altrimenti, rimarrà comunque insoddisfatto.

Ciò detto, provo a darLe qualche risposta
1. E' legale; le parti possono fare qualsiasi osservazione anche preliminarmente all'inizio delle operazioni peritali; sta ai CTU valutare se ciò è pertinente o meno.

2.La considerazione che Lei ha fatto potrebbe essere utilizzata dal Suo avvocato, se lo riterrà opportuno, nella eventuale contestazione sull'esito della CTU. Ma la contestazione deve essere presentata al Giudice SOLO dal Suo avvocato, non da Lei.

3.Pure l'eventuale contestazione sulle modalità della CTU può essere formalizzata SOLTANTO dal Suo avvocato, se lo riterrà opportuno.

4.Anche se i CTP di parte convenuta non avevano preso visione delle immagini radiografiche, potrebbero aver basato le loro affermazioni su referti, che potrebbero comunque risultare negli atti di causa.

5.Come nelle guerre, anche nelle cause giudiziarie ogni arma, anche la più ignobile, può essere sfruttata per conseguire la vittoria (=il fine giustifica i mezzi!)

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#5] dopo  
Utente 711XXX

Grazie per le risposte. E' sottinteso che qualsiasi reclamo e contestazione la deve fare il mio avvocato e non io al giudice e per conoscenza alla parti e ctu.