Mansione persa per infortunio

Salve ho avuto un infortuni sul lavoro nel 2014, infiltrazione diluente nell'indice della mano sinistra.
subiti 3 interventi nel giro di 3 mesi, amputazione indice per negrosi.
dopo due mesi inervento a raggio per tessuti danneggiati dal diluente e neuromi d'amputazione.
nel fratempo la mansione di carpentiere era con limitazioni.
ma all'interno del palmo crescevano altri neuroni la quale era impossibile usare la mano sx.
continuavo a svolgere il mio lavoro solo con la destra sollesitando fortemente la spalla.
dopo qualche anno ho avvertito i primi dolori al sovraspinoso della spalla dx e forti dolori nei movimenti della spalla, visto l'impossibilità di continuare a lavorare ho tolto i neuroni nella mano sinistra al ritorno al lavoro ho subito la rottura massiva della spalla dx il medico competente mi ha tolto la masione di carpentiere attribuendomi la mansione di addetto a verifiche e controllo.
dove non sono previsti lavori manuali.
da qui per il lavoro sono stato tutelato, Ma per quanto riquarda la mia vita privata un disastro.
Nella mano sinistra dolori persistenti e ad ogni movimento si accentuano.
Nella R.
M. Esiti di pregresso intervento di tenotomia dei tendini del II raggio e di osteotomia con presenza di materiale ipointensoin tutte le sequenzenei tessutimolli attigui che presentano una assai tenue iperintensità in t2.
non identificabile il tendine flessore del raggio presenza di materiale ipointenso verosimilmente fibrotico sul versante dorsale in adiacenza al residuo del tendine estensore del II raggio esile quota fluida tra le ossa carpalie metacarpali.
La mancata somministrazione e.
v. di MdC non consente di escudere la presenza di minute aree di tessuto patologico.
Referto spalla dx esiti di pregresso trattamento alla cuffia dei rotori, Si documenta assenza di un modesto contigine di fibre del tendina sovraspinoso delle dimensioni di 23x6mm assottiglimento con focale area iperintenza in t2 nel contesto il tendine CLBcome per focale fissurazione; lo stesso tendine non risulta identificabile nel suo terzo prossimale, Modesta quota fluida in sede sotto scapolare e sotto coracoidea (rilievo sospetta borsite).
ho fatto causa all'INAIL perchè mi avevano attribuito il 12% in primo giudizio il giudice l'ha portata al 17%.
in appello dopo 7 anni al 13% adesso non so cosa fare.
Oggi dovrei restituire la rendita percepita.
Ma la cosa che mi fa rabia è che il cosulente del giudice ha considerato solo l'amputazione del dito la cicatrice e l'mpossibilita di fare il pugno, per tutto il resto dice che non centra nulla col l'infortunio e per lui la mano funziona, ma io non sono più in condizioni di svolgere un lavoro manuale e ho molta limitazione nella vita quodidiana.
La mia domanda, dopo che il medico competente toglie la mansione l'inail non consulta la tabella coefficenti?
E il danno alla spalla destra per inutilizzo della mano sinistra non viene calcolato?
e se vado in cassazione che probabilità ho di avere giustizia Grazie.
[#1]
Dr. Nicola Mascotti Medico legale, Cardiologo, Medico del lavoro, Medico igienista 3,1k 202 33
Spett.le Utente,

l'assicurazione INAIL eroga l'indennizzo sulla base del danno biologico, indipendentemente dalla compromissione della mansione specifica dell'assicurato (eventualmente conseguente al giudizio di non idoneità da parte del medico competente).
Il ricorso in Cassazione è oneroso e l'eventuale accoglimento comporterebbe un rinvio ad un ulteriore giudizio in appello, che pure potrebbe non essere favorevole (ad esempio: 14%).
Prima di procedere, Le suggerisco di discuterne in maniera molto attenta col Suo avvocato di fiducia.

Disitinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua attenzione, capisco bene la situazione creatasi, però non posso accettare una sentenza falsa perchè cosi è. Ho distrutto la spalla destra perchè non posso lavorare con la sinistra, dimostrati con tempi e accertamenti non si puo negare , eppure il ctu ha detto che i danni alla spalla sono dovuti ad altri fattori anatomici, senza specificare nulla. sbaglio dovrebbero essere il ctu o l'inail a dimostrare con relazioni che quello che dico io e le diagnosi sono falsi. Grazie ancora distinti saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio