Utente 112XXX
Preg.mi Dottori,
ho un problema con la mia assicurazione privata, riguardante l'assegnazione del grado di invalidità permanente per una tiroidectomia totale con carcinoma papillare variante follicolare.
Sapete dirmi che grado assegnare alla suddetta menomazione?
Ed eventualmente quali tabelle consultare per non farmi prendere in giro?

Sicuro di un VS riscontro,

Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente 112335,
potrebbe specificare meglio di che tipo di assicurazione privata si tratta?
Cordialità
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 112XXX

Caro Dr Mancini,

qualche anno fa ho stipulato con una compagnia di assicurazioni italiana una polizza che comprendeva anche invalidità permanente, con massimo risarcibile di 70.000.000 delle vecchie Lire, per un invalidità totale del 100%.

Grazie

A risentirci

[#3] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente 112335,
le dico innanzitutto che la tiroidectomia (al di là del motivo per cui è stato effettuato tale intervento) solitamente in polizze come la sua non da diritto a forme di indennizzo. Solitamente queste polizze hanno una franchigia fino al 25% (ovvero pagano solo dal 26% in su ma le chiedo di verificare tale ipotesi leggendo il suo contratto e le condizioni generali di polizza).
Quali sono le sue attuali condizioni di salute? Quali farmaci ed in che dose assume attualmente?
Attendo notizie
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#4] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

riallacciandomi a quanto detto dal collega e amico Mancini, con cui concordo perfettamente, lè dò queste aggiunte.
La tiroidectomia, di per sè, non raggiunge il 25%, se vi è un buon controllo da parte della terapia ormonale sostitutiva.
Uno degli effetti della tiroidectomia, però, può essere l'ipoparatiroidismo.
Perciò, bisogna vedere se in lei si è verificata tale condizione e, nel caso si fosse verificata, se anche questa condizione è ben controllata dai farmaci.

Ci faccia sapere.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#5] dopo  
Utente 112XXX

Preg.mi Dottori,

Vi sono grato per le risposte datemi.

Ho controllato la polizza e non vedo inserita nessuna franchigia. Per quanto riguarda la terapia, assumo quotidianamente due compresse di Eutirox 100.
A parte il fatto che a distanza di un anno dall'intervento, non ho riacquistato del tutto la voce. Anzi, mi sembra di andare peggiorando e che sia sempre in riduzione.

Cordiali Saluti

[#6] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Egr. Utente 112335,
controlli se la sua è una polizza malattia oppure una polizza infortuni.
Se è una polizza infortuni la patologia di cui stiamo discutendo non può essere inserita in questo contesto valutativo, ovvero non deve essere riconosciuta.
Come ha già sottolineato il Collega Corcelli, se non ci sono altre complicanze la patologia, in una polizza malattia ed in ipotesi di controllo farmacologico degli effetti collaterali della tiroidectomia, non può essere superiore ad una classica franchigia del 25% (comune a tutte le polizze malattia ma se la sua non prevede questa franchigia non vedo perché la sua compagnia assicuratrice debba farle dei problemi nel riconoscerle un certo punteggio di invalidità permanente).
In merito alla quantificazione di tale tiroidectomia occorre valutare bene gli effetti sulla sua pressione arteriosa, sugli esami del sangue, etc. etc. per capire bene in quale fascia orientarla per l'invalidità (potremmo essere tra un 10% ed un 20%).
Attendo notizie
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#7] dopo  
Utente 112XXX

Preg.mo dott. Mancini,grazie della sua preziosa risposta,per essere piu'conciso all'inizio del mio quesito ho omesso di dire che da poco sono tornato da fare il 2° ciclo di iodio terapia con iodio-I131, che la mia pressione e' un po' alta tanto che assumo alla mattina una compressa di Delapride 30 mg - e alla sera una di Lobivon 5 mg.La mia voce con l'intervento e' andata via e ora sono circa al 30% del suo valore normale di acustica,tanto che per farmi sentire anche dai miei familiare,certe volte devo mettermi vicino alle loro orecchie,cosa che mi da molto fastidio sopratutto nel mio lavoro,sono commerciante al minuto di prodotti per idraulica.Nell'ultimo controllo i mie valori erano
TSH 65.4 - TIREOGLOBULINA = 0,20 ANTICORPI ANTI TG = 20
Da premettere che la commissione medica della mia citta' mi ha assegnato = invalido con totale e permanente inabilità lavorativa( art 2 e 12 L. 118/71):100%
+ art 3 L.104/92 come persona handicappata rivedibile fra due anni.
Cordiali Saluti
p.s.un sito davvero fenomenale,grazie di esserci.

[#8] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

la valutazione del 100% riconosciutole dalla Commissione Invalidi non contrasta con quanto detto dal Dr Mancini e da me su una valutazione assai più bassa in polizza da invalidità permanente da malattia (sempre che di tale polizza si tratti).

Infatti, in ambito di invalidità civile si valuta questa soglia così alta di invalidità solo per una cautela prognostica riguardo all'evoluzione della malattia tumorale.
Tant'è che è assai probabile che alla visita di revisione tale valutazione le venga ridotta o perlomeno rinviata ad altra revisione ravvicinata; anzi, questo è un auspicio che le facciamo, perchè starebbe a significare che per lei si va profilando, col passare degli anni, una evoluzione verso la guarigione definitiva dal tumore, residuando solo l'assenza di tiroide.

La ringraziamo per le sue belle parole su questo sito, che ci sprona a migliorare sempre di più il nostro rapporto con gli Utenti.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#9] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Egr. Utente 112335,
a questo punto diventa importante capire di che tipo di polizza si tratta.
Ci scriva cosa è indicato sul suo contratto generale o, se ha problemi nell'interpretare il contratto, si faccia aiutare dal suo agente assicurativo e si faccia dire quale tipo di polizza ha stipulato.
Attendo notizie.
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni