Utente 181XXX
buona sera,da circa un anno soffro di dolori al collo braccia e spalle.Dopo varie visite il mio ortopedico mi ha prescritto una RMN alla colonna cervicale,l'esito è il seguente:sono disidratati i dischi intersomatici c4 c5 c6.A tale livelli si apprezzano abbozzi di ercie discali che improntano il profilo ventrale del midollo spinale.Sono riconoscibili segni di degenerazione ipertrofica dei massicci articolari in c5 c6.Ho fatto anche una RMN colonna lombosacrale per continue lombosciatalgie,esito:Il disco compreso fra L5-S1 protrude in posizione postero mediana e paramediana bilaterale.Determina una compressione sul legamento longitudinale.
Nel frattempo sono stata mandata a fare una visita dal medico dell'azienda per la quale lavoro,visto che dovevano trovarmi una collocazione.Il medico ha scritto nella relazione che non posso essere sottoposta a basse temperature ed a movimenti continui arti superiori sotto sforzo;no pesi >10kg.
Mi ha inoltre detto a voce con molta sufficenza che il problema alla schiena non è neanche da tenere in considerazione in quanto non è un'ernia.In questo momento sono stata collocata nel reparto panetteria dove per 7 ore taglio il pane......arrivo a casa con male alla testa al collo e alle spalle e vertigini.Forse non è il posto adatto alle mie patologie?Premetto che lavoro in un grande ipermercato e volendo ci sono tanti altri reparti meno faticosi,vorrei sapere se posso chiedere uno spostamento sulla base dei miei problemi fisici o se invece secondo voi sono nel reparto giusto.Vi ringrazio anticipatamente se qualcuno riuscirà a rispondere.

[#1] dopo  
Dr. Leonardo Donati

20% attività
0% attualità
8% socialità
CHIUSI (SI)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Gentile paziente, innanzi tutto trova tutta la mia comprensione per i problemi di cui soffre. Secondo me la soluzione migliore è quella di valutare il suo caso con attenzione, con una visita medico legale che le consiglierei di richiedere presso un medico legale di un patronato del suo paese.
Resto a disposizione per ulteriori informazioni.
Leonardo Donati

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Qualora non fosse d'accordo con il giudizio del medico competente aziendale, Le suggerisco di fare ricorso all'organo di vigilanza (ASL di competenza) ai sensi dell'art. 17 D.L. 626/94, entro 30 giorni dal ricevimento del giudizio.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Lupi

20% attività
0% attualità
0% socialità
CASCINA (PI)
CALCINAIA (PI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
In linea generali il taglio del pane , anche se continuativo, non è un lavoro che sollecita negativamente il rachide cervicale .A mio parere è un lavoro che le si può adattare . Ma questo è solo un parere " a distanza" . Probabilmente il mal di testa serotino ce lo avrebbe comunque, anche se facesse l'addetta alle casse, perchè le deriva dalla sua patologia di base .E' quella che deve curare o... imparare a conviverci.
Cordiali saluti