Utente 175XXX
Salve, avrei bisogno di qualche consiglio, a mia madre 64 anni è stata asportata la vescica e annessi organi limitrofi per un carcinoma invasivo infiltrante a Settembre 2010. Circa la prime due settimane di Luglio ha eseguito una urotac con MDC, il 1° Settembre eseguì una scintigrafia ossea total body (negativa)con MDC radioattivo. A giorni deve iniziare una chemioterapia, ma prima di iniziare la terapia deve effettuare una TC total body con MDC. A distanza di cosi pochi mesi si possono fare tutti questi esami?
Non sono controproducenti?
A quali rischi si va incontro?
Ci sono sicuramente delle controindicazioni.
Grazie a quanti vorranno darmi una cortese risposta.
Cordiali Saluti.

[#1]  
Prof. Paolo Campioni

24% attività
8% attualità
12% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010

Premesso che il mdc iniettato per la Tc è diverso da quello per la scintigrafia ossea e che tra i due non vi è interferenza nè potenziamento di eventuali effetti tossici, la ripetizione di un esame TC a oltre 3 mesi non crea particolari problemi e certamente offre informazioni di gran lunga più importanti degli eventuali effetti collaterali possibili.
Certamente il radiologo che effettuerà l'esame controllerà la funzionalità renale della paziente attraverso gli esami del sangue e deciderà se effettuare l'esame o meno e con le eventuali opportune accortezze.
Prof. Paolo Campioni