Utente 207XXX
Mio padre di 86 anni,ha smesso di fumare da 30 anni,gli è stata diagnosticata da 15 anni asbestosi,ma tranne artriti non mostra particolari sintomi patologici.Tuttavia per motivi di digestione(ernia Jatale)siamo andati 2 mesi fà al pronto soccorso di(SP)dove grazie a rx si sono accorti di"grossolana radiopacità in campo medio a sx,apparentemente adesa alla pleuracostale,che giunge in regione perilare omolaterale.Non lesioni parenchimali a focolaio in atto a dx.Placche pleuriche bilaterali.Non versamento pleurico in atto.Aortosclerosi.Ombra cardiaca nei limiti.Esiti di sternotomia mediana per bypass aortocoronarico.E grazie a Tac"confrontato con quello del 2008"appaiono invariate le note placche pleuriche in parte calcifiche bilaterali diffuse.Al controllo odierno si dimostra voluminoso espanso a contorni globosi a c.e.disomogeneo localizzato al lobo superiore sx,che misura circa 68x67mm di diametro e che comprime le strutture ilari omolaterale di significato primitivo.Trombosi del ramo venoso polmonare superiore sx.Numerose linfoadenopatie prevascolari e paratracheali.Invariato l'ingrandimento del braccio mediale de surrene sx.Consulenza Pneumologica: sospetta neoplasia polmonare.Esito esami ematochimici:VES 66 mm,creatina 1.28 mg/dl,ALP 320 UI/L,albumina 49.4%,alfa1 5.6%,alfa2 16.4%.Fibroscopia:laringe,CV mobili.Trachea in asse,carena sottile mediana.Emisistema bronchiale dx:mucosa arrossata,edematosa,indenne da lesioni macroscopiche o difetti di canalizzazione nei distretti esplorabili.Emisistema bronch. sx:mucosa arrossata,edematosa,facile al sanguinamento al contatto con strumento;si segnala vegetazione endoscopica a livello del lobo sup.a questo livello si eseguono 2 prese bioetiche,lavaggio bronchiale e bruscing per esame citologico e istologico.Referto Citologico:nel liquido broncoaspirato e in quello strisciato da bruscing bronchiale si osservano cellule epiteliali di sfaldamento prevalentemente delle basse vie aeree frammiste ad istociti,granulociti,linfociti,ed emazie.Negativa la ricerca microscopica di cellule atipiche.Referto Istologico:due lembi di mucosa bronchiale senza evidenti modificazioni patologiche.Referto Scintigrafia ossea TB:l'indagine scinti non ha messo in evidenza chiare zone di abnorme accumulo riferibili a lesioni secondarie.Ipercaptazione diffusa al rachide dors.e a carico articolazioni delle spalle del ginocchio sx e di L5 per probabile artrosi.Ipercaptazione a livello articolaz.sterno-claveare dx e manubrio sternale. Esito PET-CT-F.18:intenso accumulo del tracciante SUVmax=6 nella massa nel lobo polmonare superiore sx,presenti zone ipocaptanti per probabili necrosi e si estende dalla pleura all'ilo polmonare con interessamento di linfonodi ilaridi sx.Ipercaptazione patologica SUVmax=3,5 in linfonodo paratracheale dx,e in linfonodo sottocarenale con SUVmax=5.non si rilevano ulteriori anomalie su osso,fegato,surreni.Malattia ad elevata attività metabolica nel lobo polm.sup.sx.con estensione mediastica controlaterale.

[#1]  
Dr. Stelio Alvino

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Buonasera, dovrebbe postare il quesito nella sezione di Chirurgia Toracica e non in questa.
Dagli esami riportati e con i limiti di un consulto a distanza, purtroppo è verosimile che la lesione neoplastica polmonare presenta caratteri evolutivi non favorevoli. Per il giudizio di operabilità si può esprimere però solo un chirurgo toracico considerando, dato di non poca importanza, l'età di suo padre.
Saluti
La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO