Utente 115XXX
Buonasera.
Vivo in una zona di origine vulcanica.
Dalle mie parti un rinomato centro sportivo dispone di una vasca termale all'aperto vicino un'altra vasca con acqua fredda. L'acqua molto calda è di rossastro o color ruggine. Ai bordi della vasca tendono a formarsi delle piccole alghe che si staccano quando viene attivato l'idromassaggio ed il bagnino prontamente rimuove con un retino.
Ho notato inoltre che la scaletta ed i bordi in metallo della vasca tendono ad ossidarsi.
Di che genere d' acqua Lei pensa possa trattarsi? Ci sono rischi per l'igiene dovuti alle alghe o particolari controindicazioni?
La ringrazio e la saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro

28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
STENICO (TN)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
se non si conosce il centro è difficile capire la tipologia di acqua.
Sappia che alcune acque termali sono ferruginose o solfuree pertanto la colorazione può essere anche non la classica trasparente.
Le ripeto che non conosco, dato che giustamente non lo cita, il centro in questione, ma alcune terapie termali si basano sulle alghe: cisiddetti peloidi etc ( non entro i tale sede in particolari).
Bisognerebbe valutare meglio il caso.
Cordiali saluti
Dr. Elisa Cervadoro
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Università Di Pisa