L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 144XXX
Buongiorno,scrivo per chiedere un consulto su una problematica che riguarda la salute di mia moglie e della mia bambina di 2 mesi.
Sono alcuni giorni che mia moglie soffre di una cervicale acuta (forse a causa del fatto che sta quasi sempre al letto per allattare e perchè ha poca forza) che quasi le impedisce di allattare la bambina, in quanto le provca vertigini molto fastidiose.
Il nostro medico curante ci ha consigliato di non operare alcuna manipolazione sul collo finchè l'infiammazione non sia scomparsa. E pertanto, ha prescitto delle microser e della tachipirina.
Secondo lei è giusto?
O sarebbe meglio rivolgersi subito ad un osteopata.
Grazie per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
da quanto esposto non è ben chiara la situazione clinica.
Se si tratta di una "sindrome cervicale", poiché questa condizione riassume diverse possibilità, è necessario inquadrare correttamente la diagnosi in relazione al coinvolgimento delle differenti strutture presenti nel collo che rendono conto dei sintomi di accompagnamento al dolore.

E' raccomandabile la visita medica specialistica ortopedica o fisiatrica o di un medico esperto in osteopatia che esprimano una diagnosi precisa prima di effettuare la terapia.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.