L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 184XXX
Buongiorno,
ho acquistato un prodotto preparato a base di Aloe Arborescens, miele ed estratto alcolico come possibile terapia alternativa per il trattamento di un adenocarcinoma polmomare di mio padre.

Volevo chiedere se la somministrazione di questo prodotto può avere interferenze e/o ridurre l'efficacia di una chemioterapia a base di cisplatino e gemcitabina.

Grazie in anticipo per i consigli.
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
l'aloe arborescens è utilizzata come terapia integrativa nei soggetti con neoplasie maligne, NON ALTERNATIVA al trttamento convenzionale. In diversi casi si è dimostrata utile nell'attenuazione di alcuni effetti collaterali indesiderati in corso di chemioterapia.
Codiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 184XXX

Gentile Dr. Scuotto,
innanzitutto la ringrazio per la risposta. In effetti, sono assolutamente certo di non voler abbandonare l'attuale terapia convenzionale cui si sta sottoponendo mio padre.

Tuttavia, mi premeva sapere se l'aloe foglia intera frullata (il prodotto che ho acquistato) può interferire con il cisplatino riducendone l'attività anticancro oppure se può essere presa in concomitanza.

La ringrazio
Cordiali saluti