L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 103XXX
Gentile dottore,
sono una paziente che tre anni fa ha avuto un ictus emorragico per ipertensione non curata. Attualmente, non avendo avuto conseguenze, sto bene e tengo sotto controllo la pressione con alcuni farmaci quali il Tenormin, l'Enapren, il Norvasc, a dosaggi minimi.Assumo anche lo Xanax per controllare l'ansia.
Le espongo il mio problema. Purtroppo sono allergica alle penicelline, cefalosporine, chinoloni ed ultimamente forse anche ai macrolidi. Vorrei sapere se esistono antibiotici alternativi sicuri e che non abbiano interazioni ne' con la mia pressione arteriosa, ne' con i farmaci che sto assumendo per controllarla..Poiche' sono risultata allergica anche agli acari, al pelo del gatto e, ma questo e'solo un mio sospetto visto che in questo periodo primaverile si e' acutizzata la mia rinite allergica, forse anche a qualche polline (ed il mio cardiologo mi ha detto di non assumere antistaminici o cortisonici), cosa puo' offrirmi la medicina alternativa per controllare la mia allergia e sottopormi a cure odontoiatriche con un po' di serenita'?
La ringrazio anticipatamente e le porgo i miei piu' cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
le manifestazioni allergiche (rinite, asma, dermatiti...) possono esser trattate efficacemente mediate agopuntura e/o con farmaci omeopatici.

Per quel che riguarda la reazione allergica a farmaci, l'unica prevenzione sensata è NON assumere i farmaci per i quali è riconosciuta allergia.
Nell'eventualità di effettuare terapia antibiotica, essa dovrà essere assolutamente necessaria e il medico dovrà scegliere opportunamente tra i farmaci che non presentino crossreattività con le molecole alle quali risulta allergica.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.