L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 364XXX
Sto curando il D.O.C con la medicina tradizionale e in passato ho anche fatto della psicoterapia comportamentale. Come già scritto a vostri colleghi attualmente sto assumendo 50 ml. di sertralina e dell' en al bisogno. Non sono mai stato un patito dei farmaci ma per ragioni di lavoro e di stress ho deciso di riprendere la cura dopo alcuni anni. I risultati devo dire sono relativi. Ovverosia, poco quantificabili. Inizialmente una grande stanchezza ed ora abituandomi al farmaco che dicono sia in dosi minime anche l'effetto sedante sta scomparendo.
Mi sono chiesto però se dato il tipo di disturbo che spesso e' cronico e data la mia età matura, non sarebbe più proficua una cura alternativa. Essendo uno scettico dubito anche di quella. Intendiamoci, sto un po' meglio ma l'idea di assumere dei farmaci per tutta la vita o per lunghi periodi di tempo per poi a cura cessata ritornare ad essere come sono mi lascia perplesso. Nel tempo ho anche adottato dei sistemi mentali per tenere sotto controllo i pensieri disturbanti quindi vorrei sapere se avete informazioni circa farmaci più naturali, tipo la rodiola o l'iperico e se realmente funzionano in casi come il mio.
Grazie

[#1] dopo  
353249

Cancellato nel 2016
Buongiorno
la Medicina Funzionale non affronta da sola la patologia, integra la Medicina Ufficiale potenziandone gli effetti di cura ed eliminando la tossicità dei farmaci che già assume.
Io collaboro con la Regione Lombardia per poter affiancare questo tipo di medicina, già presente in altre Regioni,con la Medicina Ufficiale in USL.
Questo tipo dim Medicina, partendo dal presupposto che ogni paziente è unico, non ha protocolli tutti uguali ma decide la terapia a seconda dell' individuo.
Ogni patologia, anche la sua, ha un perché d' insorgenza: alterazioni della postura, traumi, fratture, interventi, etc.
Questo vuol dire che per "guarire", accanto alla psicoterapia importantissima, bisogna curare la causa del disturbo.
Nella mia esperienza, molte di queste patologie sono da ricondursi al Sistema Gastroenterico.
Molto utile la dieta secondo il Gruppo Sanguigno, ricostituire la Flora Batterica,ristabilire il PH,etc.
Spero din essere stata di aiuto e se non avessi soddisfatto tutti i suoi interrogativi, mi ricontatti.
Grazie
Dr.ssa Franca  Merla