L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 751XXX
gent.mi dottori, desidererei sapere se le virtù del "trifoglio rosso" ed i suoi benefici effetti a favore della prostata corrispondono effettivamente alla realtà.
Ringrazio e saluto cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
il trifoglio rosso è ricco di isoflavoni e ha attività fitoestrogena.
Alcune osservazioni hanno dimostrato la riduzione del volume prostatico in soggetti che assumono estratti di trifoglio rosso.
Poiché è stata rilevata una riduzione dei livelli di PSA in soggetti che assumono trifoglio rosso, è opportuno, nell'ottica di una corretta prevenzione, sottoporsi a visita medica e alle analisi di laboratorio specifiche, prima di assumere il fitoterapico.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.